11 dicembre 2018 Segnala una notizia
Gelsia Ambiente: il sacco blu con microchip diventa "Case History"

Gelsia Ambiente: il sacco blu con microchip diventa “Case History”

23 novembre 2018

Quando nel 2013 Gelsia Ambiente decideva di sperimentare, tra le prime aziende del settore in Italia, l’applicazione di un michochip al sacco per la raccolta del rifiuto secco indifferenziato, certo non si immaginava che nel giro di pochi anni sarebbe diventata un “Case History” presentato in Italia e all’estero.

Dopo le prime esperienze avviate in due quartieri di Lissone e Seveso, il sacco blu con RFID è progressivamente entrato in molte case e aziende della Brianza e, ad oggi, sono circa 300.000 gli abitanti che usufruiscono della misurazione del proprio rifiuto prodotto e altri 100.000 ne beneficeranno a breve.

L’obiettivo di questa “misurazione” del rifiuto prodotto è quella di giungere ad un sistema di tariffazione puntuale, che premia chi meno inquina, già introdotta nel comune di Seveso.

Non è solo uno sfizio tecnologico applicato alla raccolta dei rifiuti bensì un utile strumento che, là dove applicato, ha consentito di incrementare la raccolta differenziata mediamente dell’11%, riducendo il rifiuto mandato a termodistruzione del 40% e incrementando l’umido del 17%, la plastica del 40% e la carta del 10%.

Ad inizio novembre, l’esperienza di Gelsia Ambiente è stata presentata ad Ecomondo, la principale fiera di settore che storicamente ha luogo a Rimini. Nell’ambito di un progetto di livello internazionale, la società si è confrontata con amministrazioni comunali, associazioni e imprese sulla propria esperienza di innovazione tecnologica e tariffa puntuale, per una gestione sempre più sostenibile dei rifiuti.

Il 21 novembre a Bruxelles, Gelsia Ambiente è stata invitata a portare il proprio contributo alla prima presentazione del progetto “Action 12- Payt for EU” [la Payt – pay as you throw – è la tariffazione puntuale dei rifiuti], momento cui erano presenti tutti gli stakeholders (Direzioni Generali della Commissione Europea e istituzioni comunitarie) e contributori (altre associazioni operanti sulla PAYT, città con esperienze, partner progetti europei su PAYT), ai quali è stata presentata la prima versione del Toolkit PAYT for EU. Gelsia Ambiente, nell’ambito dell’esperienza già sviluppata, ha apportato il proprio contributo.

Il mese di novembre si chiuderà il 28 con la partecipazione di Gelsia Ambiente all’evento “EcoForum” organizzato da Legambiente a Palazzo Reale di Milano, dove si terrà un incontro internazionale sull’esperienza della PAYT in cui la società, che sta attivando in diversi territori la misurazione puntuale dei rifiuti, porterà la propria competenza sui punti di forza del proprio progetto. Nell’ambito della manifestazione verranno premiati i comuni ricicloni, tra cui ne figura anche uno gestito dalla società.

“La visibilità che la società sta avendo anche a livello europeo – dichiara il Presidente di Gelsia Ambiente Marco Pellegrini – è il segno che la strada intrapresa è quella giusta. Metteremo il massimo impegno per proseguire e dare risposte alle richieste delle Amministrazioni con cui lavoriamo. Vogliamo sempre più essere partner in campo ambientale e non semplici fornitori di servizi”.

“Un grande impegno – dichiara il Direttore Generale di Gelsia Ambiente Antonio Capozza – ma anche una grande soddisfazione. Essere chiamati alla Commissione europea a presentare il proprio lavoro non è cosa di tutti i giorni. L’introduzione della misurazione del rifiuto, oltre a rispondere ad un principio di equità, ha portato risultati concreti in termini di incremento della raccolta differenziata, in un momento in cui le problematiche legate al riciclo sono quotidianamente oggetto di cronaca. I comuni l’hanno compreso e ci stanno seguendo, credo con soddisfazione. Gelsia Ambiente ha dimostrato di essere all’altezza dei compiti che i comuni le hanno affidato”.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

A Monza l’ultimo saluto al Mister Gigi Radice

Una commovente cerimonia si è svolta oggi a Monza. L'addio a un mito del calcio nazionale che ha allenato anche il nostro grande Monza.

Monza, in arrivo nuovo gruppo di migranti. Scoppia la polemica

Con la chiusura della struttura di accoglienza per richiedenti asilo di via Corelli, a Milano, sono attesi nella provincia 24 richiedenti asilo.

Grave incidente lungo la Valassina, traffico in tilt tra Briosco e Capriano

Schianto tra auto e furgone, feriti due ragazzi di 22 e 32 anni soccorsi in codice rosso. Code per chilometri in direzione Nord, rallentamenti anche lungo la carreggiata opposta

“Vengo e ti strappo la lingua”: minacce al consigliere Pd, Marco Lamperti

Solidarietà anche dai colleghi politici della Lega. Lui, Lamperti, ha denunciato. L'eventuale risarcimento verrà devoluto a alle associazioni pro rifugiati.

Desio: per un ospedale più sicuro e fruibile. Regione finanzia 7,5 milioni per la riqualifica

Parte la riqualificazione dell'ospedale di Desio per rendere l'azienda ospedaliera più fruibile e sicura