24 Febbraio 2020 Segnala una notizia
Desio, dall'idea alla città: al via la terza edizione del Bilancio partecipativo

Desio, dall’idea alla città: al via la terza edizione del Bilancio partecipativo

8 Novembre 2018

Tutti, con le proprie idee, possono contribuire a migliorare la città in cui vivono. È con questa convinzione che il Comune di Desio ha lanciato la nuova edizione del Bilancio partecipativo, la terza.

Quattro assemblee per presentare i progetti

La prima fase della sezione Senior, quella in cui è possibile presentare le proposte, prenderà il via martedì 13 novembre in Villa Tittoni (via Lampugnani, 62), alle ore 20, con la prima assemblea deliberativa dedicata agli ‘Spazi pubblici’. Secondo appuntamento sabato 17 novembre alle ore 10 in Biblioteca (via Cavalieri di Vittorio veneto, 2) con il ‘Tempo Libero’ e, poi, sabato 24 novembre alle ore 10 in Biblioteca con il ‘Sociale’. In programma anche un’assemblea sul tema ‘innovazione e digitale’ martedì 20 novembre alle ore 19 in un locale pubblico che, nell’intenzione del Comune favorirà la partecipazione dei più giovani e i cui dettagli saranno rivelati a breve sulla pagina Facebook @Desiopartecipa.

La partecipazione migliore mettendola in pratica

“In due anni abbiamo ascoltato idee di grande qualità, i proponenti hanno risposto con entusiasmo e tutti i finalisti hanno condotto una vera e propria campagna di voto per conquistare le preferenze dei cittadini. – spiega il sindaco Roberto Corti – Adesso iniziamo un nuovo percorso con la convinzione che i processi partecipativi si migliorano praticandoli e con l’impegno di trasformare in cose concrete i desideri di chi si sente parte di una comunità“.

Dalle assemblee alla co-progettazione

Da ogni assemblea deliberativa uscirà una proposta che passerà direttamente alla fase di co-progettazione e non dovrà, quindi, essere sottoposta alla fase di prima votazione. Partecipando alle assemblee tematiche i cittadini potranno, infatti, scegliere un delegato il cui mandato sarà quello di rappresentare l’idea progettuale emersa dall’assemblea che, saltando la prima votazione, accederà di diritto alla co-progettazione con i tecnici comunali e successivamente alla votazione finale.

Il canale online

Accanto alle assemblee deliberative c’è il canale online. Sarà possibile accedere alla piattaforma online (partecipa.comune.desio.mb.it) per registrarsi e per caricare la propria proposta. Le idee pubblicate dovranno passare una prima fase di votazione online e le più votate passeranno alla fase di co-progettazione. Per presentare le proprie proposte ci sarà tempo fino al 18 gennaio.

Il percorso Junior

Al via anche i laboratori nelle scuole per accompagnare la partecipazione dei ragazzi dai 9 ai 14 al Bilancio partecipativo Junior. Per loro già messi in programma con le dirigenti scolastiche quattro incontri che si svolgeranno in due sabati e saranno dedicati a due fasce di età differenti: 9-11 anni e 12-14 anni .

Chi può partecipare

L’iniziativa è rivolta alla popolazione residente in città, cittadini e associazioni. Possono partecipare le persone che hanno compiuto 15 anni per la sezione Senior e dai 9 ai 14 anni per quella Junior. A disposizione dei progetti ci sono complessivamente 100 mila euro: ogni progetto Senior potrà essere finanziato per un massimo di 40 mila euro, mentre per i Junior il finanziamento massimo è di 10 mila euro. I progetti che saranno finanziati sono quattro: due del percorso Senior e due del percorso Junior.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

Coronavirus: ecco tutte le misure attivate a Monza

Allevi:“Niente panico ma attenzione massima”. Chiusi al pubblico anche i musei, gli spazi espositivi, la Villa Reale, le biblioteche cittadine, cinema, teatri e gli altri luoghi della cultura.

Monza, ospedale San Gerardo: ecco le disposizioni per l’emergenza Coronavirus

Il San Gerardo di Monza fa fronte all'emergenza Coronavirus. Data l'evoluzione di queste ore il nosocomio cittadino ha disposto con decorrenza immediata alcuni importanti provvedimenti. 

Coronavirus, controlli nella famiglia del 78enne di Sesto. I nipoti vivono a Lissone

Tutti i familiari del paziente sono dunque sottoposti alla procedure per verificare la loro condizioni di salute.

Coronavirus. Regione Lombardia: “112 casi, 2 morti. Scuole, cinema e pub chiusi”

Nei prossimi 7-15 giorni limitare la socialità. Gallera: "Abbiamo disposto la chiusura dalle ore 18 dei luoghi commerciali di intrattenimento o svago, non i ristoranti, quindi pub e discoteche".

Coronavirus: positivo un paziente di Crema, ricoverato al San Gerardo

L'uomo giunge da Crema dove era stato ricoverato per crisi respiratoria e dove test era negativo.