13 novembre 2018 Segnala una notizia
Denti del giudizio: come, quando e perchè estrarli al COS Centro Dentisico a Monza

Denti del giudizio: come, quando e perchè estrarli al COS Centro Dentisico a Monza

5 novembre 2018

Quando si parla di estrazione dei denti del giudizio molti sono i timori e le domande. Affidandovi al Centro Odontostomatologico Specialistico in Via Romagna 17 a Monza avrete la certezza di affidarvi a seri professionisti del settore.

I motivi dell’operazione

I denti del giudizio erompono indicativamente dopo i 18-25 anni, spesso provocando mal di denti, affollamento dentale e portando quindi allo sviluppo di patologie per le quali l’estrazione è spesso indicata dal medico.

Frequentemente i denti del giudizio rimangono parzialmente o totalmente sommersi nell’osso o nella gengiva a causa del limitato spazio nell’arcata dentaria. In questo caso è assolutamente possibile il dente del giudizio rimanga incluso, ossia che non compaia in arcata.

Inoltre crescendo in direzione scorretta i denti del giudizio, impediscono la masticazione ed è facile batteri e residui di cibo vi rimangano intrappolati provocando serie infiammazioni gengivali con relativo gonfiore, carie ed arrivando anche a dolori nevralgici facciali.

 

A causa della crescita radicolare e dell’addensamento osseo, l’estrazione dei denti del giudizio è sempre più difficoltosa con l’avanzare dell’età mentre nei giovani il rischio di complicazioni è molto basso e grazie alla buona capacità di guarigione, osso e gengive si rigenerano con molta facilità.

L’operazione

Ciascun paziente viene guidato scrupolosamente prima, durate e dopo intervento chirurgico.

In primo luogo viene eseguito un esame approfondito del cavo orale con specifiche tomografiche (TC) grazie all’utilizzo dell’Ortopantomografo digitale che permette di creare direttamente in studio una panoramica digitale. Sarà poi cura dei medici esperti condividere con il paziente tempi e modalità dell’estrazione a cui viene accompagnata anche una specifica in merito al corretto comportamento postoperatorio.

La rimozione dei denti del giudizio è un intervento di routine per il Centro Dentistico C.O.S. e può essere eseguito in studio in anestesia locale rimuovendo i punti di sutura dopo una sola settimana.

L’intensità e la durata del dolore dipendono dalla complessità dell’intervento e dalla tolleranza individuale, ma è assolutamente controllabile con appositi medicinali. Infine, l’apertura della bocca nei primi giorni potrà essere limitata ma con un’adeguata ginnastica masticatoria si potrà ridurre il gonfiore e migliorare il decorso post-operatorio in tempi decisamente brevi.

Per tutti questi motivi è, dunque, fondamentale la prevenzione ed i controlli periodici dalla più tenera età, ancor più presso il Centro Odontostomatologico Specialistico a Monza dove la prima visita di controllo è sempre gratuita.

C.O.S. S.r.l.

Via Romagna, 17 – 20900 Monza (MB)

Telefono: 039 2004881 | 039 2149943 | 331 3008194

Sito web: www.centrodentisticocos.it

Mail: cos.srl1@gmail.com

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Paola Riva
Peruviana di nascita ma brianzola d’adozione, ho una grande passione per la storia dell'arte, i viaggi e la cucina esotica. Amo scrivere di cronaca, persone e curiosità delle nostre città.


Articoli più letti di oggi

Ritrovato il ragazzo scomparso: immigrato lo aiuta. Era a Roma

E' stato ritrovato a Roma, Reda Kaoutari, il 15enne scomparso il 23 ottobre scorso. A segnalare la sua presenza nella capitale un uomo di origini marocchine.

Villasanta, infortunio sul lavoro: operaio ferito portato in ospedale

Ferito ad un braccio un dipendente della Alimeco. Sul posto con la massima urgenza gli uomini del 118.

Agguato alla prof del Floriani: il cerchio si stringe su due studenti

Dopo lunghe e approfondite indagini, a due settimane dal fattaccio, sarebbero state individuate in due studenti le responsabilità del gesto che ha portato la scuola alla ribalta della cronaca nazionale

Capannone trasformato in discarica abusiva alle porte della Brianza

La scoperta è del NOE dei Carabinieri di Milano: una vera montagna di spazzatura (60 tonnellate) composta in particolare da materie plastiche che avrebbe potuto essere data alle fiamme

Negozi storici, 1.427 in Lombardia. Ecco i “pionieri” della Brianza

Sono 18 mila in Lombardia, il 2,2% di tutte le imprese, rispetto al 1,2% in Italia. Sono concentrate a Milano e Monza con circa 10 mila.