13 novembre 2018 Segnala una notizia
Besana. boato: abbattuto il serbatoio dell'ex tintoria Citterio

Besana. boato: abbattuto il serbatoio dell’ex tintoria Citterio

8 novembre 2018

Tre suoni di sirena e poi un forte boato. Si sono svegliati così i residenti di via Giovanni Verga, a Valle Guidino, frazione besanese: il serbatoio dell’acqua dell’ex tintoria, lo storico stabilimento produttivo Citterio chiuso e in fase di smantellamento da circa un anno, è venuto giù dopo una forte esplosione. Sono impressionanti le immagini del video girato dallo stesso Sindaco Sergio Cazzaniga ma nessun pericolo per i cittadini: l’implosione del grande serbatoio, che per molti era quasi diventato un simbolo, era programmata e i residenti avevano ricevuto un avviso da parte dell’Amministrazione Comunale ieri pomeriggio.

L’implosione del serbatoio dell’ex tintoria

Ore 7.15 di un grigio mercoledì di novembre, nel completo silenzio di una quartiere che si sta svegliando, si sentono il suono delle sirene e un’esplosione: è stata demolita questa mattina la parte più problematica dell’ex tintoria.

“Le operazioni di demolizione dell’area produttiva vanno avanti da tempo – spiega il sindaco di Besana – questa era forse la parte più problematica perché per come era stata costruita, il metodo di demolizione andava scelto con molta cautela”. Il serbatoio, molto vecchio, poteva trasformarsi in un pericolo così, questa mattina, è stato fatto implodere: un’operazione di pochi minuti che ha comunque impressionato molti cittadini, ignari di quanto stesse succedendo.

(Il video dell’implosione – da guardare a schermo interno)

“Abbiamo voluto agire nella più totale discrezione – commenta Cazzaniga – proprio per evitare che l’operazione fosse messa a rischio dalla presenza di passanti. Anche i residenti sono stati avvisati ieri pomeriggio, così da evitare che si spaventassero per il forte rumore”.

E ora che l’ex tintoria non c’è più?

Lo smantellamento dell’area non è ancora concluso, ma sono già molti quelli che si chiedono: e ora cosa si costruirà al suo posto? “Ancora non c’è nessun progetto in merito – risponde il sindaco di Besana – è prevista una lottizzazione di tipo artigianale. Tra le ipotesi che sono state sollevate c’è l’idea di ampliare il parcheggio del centro commerciale Iperal che si trova proprio adiacente all’area. Ma ancora tutto è da valutare”.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Melissa Ceccon
Laureata in Lingue e Letterature Straniere alla Cattolica di Milano. Mamma e moglie. Scrivo sempre e da sempre: nel 2008, il mio primo articolo di cronaca locale. Da allora, non ho più smesso. Sul web racconto anche di libri e di mamme. Nella mia borsa non mancano mai: un romanzo, una penna, un blocco per gli appunti e lo smartphone per catturare immagini e video delle notizie più interessanti.


Articoli più letti di oggi

Ritrovato il ragazzo scomparso: immigrato lo aiuta. Era a Roma

E' stato ritrovato a Roma, Reda Kaoutari, il 15enne scomparso il 23 ottobre scorso. A segnalare la sua presenza nella capitale un uomo di origini marocchine.

Villasanta, infortunio sul lavoro: operaio ferito portato in ospedale

Ferito ad un braccio un dipendente della Alimeco. Sul posto con la massima urgenza gli uomini del 118.

Agguato alla prof del Floriani: il cerchio si stringe su due studenti

Dopo lunghe e approfondite indagini, a due settimane dal fattaccio, sarebbero state individuate in due studenti le responsabilità del gesto che ha portato la scuola alla ribalta della cronaca nazionale

Capannone trasformato in discarica abusiva alle porte della Brianza

La scoperta è del NOE dei Carabinieri di Milano: una vera montagna di spazzatura (60 tonnellate) composta in particolare da materie plastiche che avrebbe potuto essere data alle fiamme

Negozi storici, 1.427 in Lombardia. Ecco i “pionieri” della Brianza

Sono 18 mila in Lombardia, il 2,2% di tutte le imprese, rispetto al 1,2% in Italia. Sono concentrate a Milano e Monza con circa 10 mila.