19 Giugno 2019 Segnala una notizia
Arresto cardiocircolatorio: i dati confermano l'importanza dei progetti di Brianza per il Cuore Onlus

Arresto cardiocircolatorio: i dati confermano l’importanza dei progetti di Brianza per il Cuore Onlus

22 Novembre 2018

“Condominio Cardioprotetto”: è questo il nome dell’iniziativa targata Brianza per il Cuore che, insieme ad ANACI, ha aperto la strada per una maggiore cardioprotezione di Monza puntando ad installare un defibrillatore per ogni condominio. Lanciata nel 2014, l’iniziativa si conferma vincente grazie ai dati sull’arresto cardiocircolatorio forniti dal 118.

Confrontando i dati sugli arresti cardiocircolatori nella provincia di Monza e Brianza del 2016 e del 2017 è evidente che la quasi totalità di essi avviene nella propria abitazione, seguita dai casi di arresto per le strade, ma con un defibrillatore semiautomatico “DAE” a portata di mano, e le giuste manovre, la possibilità di superare la crisi è elevata.

“Il nostro progetto Condominio Cardioprotetto nasce proprio dall’esigenza di prevenire gli arresti nel modo più immediato possibile. Sono molti i condomini che hanno scelto di aderire, ma la cosa più importante è che le persone partecipino ai corsi blsd per imparare ad intervenire a sangue freddo, senza paura: questo fa la differenza”, ha spiegato Laura Colombo Vago, presidente di Brianza per il Cuore Onlus.

Impegno costante dell’Associazione monzese è quello di popolare la provincia di ‘cittadini salvacuore’, ovvero di soccorritori laici in grado di intervenire in caso di emergenza: sono già oltre duemila quelli addestrati negli anni.

Il corso blsd è semplice ed alla portata di tutti. Ascoltando i consigli dei nostri ‘istruttori salvacuore’ moltissimi cittadini hanno acquisito sicurezza sentendosi pronti in caso di intervento: chiunque abbia fatto il corso trovandosi per strada potrebbe salvare una vita facendo tempestivamente la rianimazione e utilizzando il defibrillatore più vicino.”, ha continuato Laura Colombo.

Grazie al progetto “Monza Cardioprotetta“, Brianza per il Cuore è riuscita a dotare la città di ben 122 dispositivi DAE ma, senza i “cittadini salvacuore” in grado di utilizzarli, sono inutili. La lezione dura pochissime ore e non richiede competenze mediche specifiche, ecco perchè riscuote tanto successo. Dopo una prima parte teorica, i partecipanti saranno invitati a provare le manovre di primo soccorso utilizzando il defibrillatore.

Per partecipare è sufficiente iscriversi telefonando alla segreteria dell’associazione (tel. 0392333487) e presentarsi alle ore 8.45 per la registrazione. Il corso dura circa cinque ore con obbligo di frequenza sia della parte teorica che della parte pratica. La certificazione verrà rilasciata dal 118 di competenza e inviata con mail e abilita all’esecuzione delle manovre di rianimazione cardipolmonare e all’utilizzo del defibrillatore semiautomatico.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Francesca Zonca
Francesca Zonca. Se dovessi riassumere le mie passioni in due parole direi sicuramente lingue straniere e cinema. Studio lingue da quando sono piccola, amo viaggiare ma soprattutto amo riuscire ad entrare in contatto con diverse culture. La comunicazione e l'informazione sono al primo posto per me.


Articoli più letti di oggi

Sesso in cambio di denaro: prete ricattato da tre brianzoli. Arrestati

Un 23enne di Bernareggio, una coetanea di Seregno e un 29enne di Ronco sono accusati di avergli estorto più di 6mila euro

Monza, in mille alla “Cena in bianco”. Oltre 15mila persone per la nostra diretta live

Il 29 giugno si terrà la prima edizione della manifestazione a Cinisello Balsamo.

Monza, un residente: “Basta spaccio al ‘Parco 80’, situazione insostenibile”

Una segnalazione anonima arrivata alla redazione di Mbnews ci descrive una situazione che sta degenerando nella piazza di Parco 80 a causa del consumo di droghe leggere.

Parco 80 Monza

Sanità privata: sciopero il 18 giugno per il rinnovo del contratto scaduto da 12 anni

E' fissato per martedì 18 giugno lo sciopero della sanità privata: a Milano, davanti alla sede di Assolombarda, gli operatori del settore organizzeranno un presidio, per chiedere il rinnovo del contratto scaduto da 12 anni.

Metro a Monza, l’annuncio del sindaco Allevi “Entro luglio a Roma per la firma”

Il borgomastro non ha dubbi: "Siamo molto vicino a chiudere. Per scongiurare ogni imprevisto ci siamo dati una deadline per la firma a Roma, ovvero entro il mese di luglio".