10 Agosto 2020 Segnala una notizia
Acsm Agam: open day in caverna e nuovo laboratorio

Acsm Agam: open day in caverna e nuovo laboratorio

16 Novembre 2018

Completato l’intervento sull’immobile dell’ex centrale del latte, in via Somigliana, adiacente alla sede di Como in via Stazzi di Acsm Agam, nuova sede del laboratorio analisi delle acque potabili della società di distribuzione del Gruppo.

La palazzina sarà inaugurata sabato 24 novembre, con un convegno, dalle ore 10, dedicato alle attività del servizio e alle caratteristiche tecnologiche della costruzione in cui è insediato, cui prenderanno parte i vertici aziendali, le business unit Reti e Innovazione/Tecnologie, Ance/Como e la società nazionale di Ricerca Sistema Energetico (RSE).

Porte aperte in caverna

Nel pomeriggio visite guidate gratuite con prenotazione obbligatoria all’impianto di potabilizzazione di Como di Acsm Agam reti gas, sotto il Baradello, una delle eccellenze dell’azienda per qualità dei trattamenti e collocazione ad impatto urbanistico zero (è in una caverna). Ritrovo e trasferimento in pullman da via Somigliana 10, con partenze alle ore 14,30 e 15,30.

È necessario iscriversi a www.eventbrite.it/e/52601893680. La visita dura circa un’ora, i minori di 14 anni dovranno essere accompagnati da un adulto.

Il laboratorio analisi dell’acqua

La struttura ex centrale del latte accoglie il laboratorio analisi idriche di Acsm Agam reti gas acqua. Inizialmente riservato ai controlli dell’acqua distribuita nel Comasco dall’allora Acsm, il servizio è cresciuto nel tempo ed è stato messo a disposizione di altre aziende: ad oggi il laboratorio analizza l’acqua erogata in oltre 40 comuni del comprensorio lariano e, con l’ingresso del ramo aziendale idrico di Aspem, anche di 34 comuni della provincia di Varese.

Una sede ad alta efficienza energetica

L’edificio ex centrale del latte è stato ristrutturato dalla business unit Innovazione e Tecnologie del gruppo Acsm Agam secondo i più avanzati criteri di efficienza energetica, con interventi mirati a livello edilizio e tecnologico, in modo di ridurre al minimo i consumi e renderlo praticamente autosufficiente dal punto di vista energetico. Gli impianti di riscaldamento e condizionamento del fabbricato, gestiti a distanza, saranno alimentati dal teleriscaldamento e pannelli solari per la produzione di energia termica e elettrica. La struttura rappresenta un esempio della capacità di esecuzione del Gruppo nel settore dell’efficientamento e della sostenibilità ambientale.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

Lutto nel calcio brianzolo: Pol. Di Nova piange il suo allenatore Gianluca De Martino

Fatale un malore per il neo coach brianzolo. Oltre nel mondo dello sport, De Martino era noto e stimato anche nel campo della ristorazione: era infatti titolare di un ristorante a Carate Brianza. 

Covid, nessun decesso in Lombardia. Due nuovi contagi i Brianza

Nessun decesso, aumentano ‘Guariti e dimessi’ (+72), calano i ricoveri (stabili quelli in terapia intensiva e diminuiscono di 5 quelli in terapia non intensiva).

Intervista al sindaco di Monza, Dario Allevi: “Credo nei monzesi e nella loro grande forza di volontà”

In prima linea durante l'emergenza Covid, il sindaco di Monza Dario Allevi ha raccontato alla nostra redazione le fasi più delicate vissute durante la pandemia.

Brugherio, infortunio sul lavoro: 45enne perde la falange di una mano

Un 45enne, per un infortunio sul lavoro, ha subito l'amputazione della 3° falange dell'indice della mano destra.

Lissone, pacco dono per i nuovi nati: le famiglie ritirano il kit in farmarcia

I kit Pacco dono, già disponibili nelle 4 LloydsFarmacie di Lissone, potranno essere ritirati dalle famiglie previa presentazione della lettera ricevuta da parte del Comune.