11 Luglio 2020 Segnala una notizia
Cacche dei cani, Villasanta contro i maleducati anche con il test del DNA

Cacche dei cani, Villasanta contro i maleducati anche con il test del DNA

15 Ottobre 2018

Sono in arrivo a Villasanta dei nuovi cestini per la raccolta delle deiazioni canine. Un provvedimento che, secondo il Comune, potrà dare un segnale chiaro e potrà diventare un invito verso i padroni di Fido a rispettare le regole base della buona educazione. “L’amministrazione comunale si è spesa molto negli ultimi anni per educare i padroni dei cani verso un comportamento civile ma il problema è comunque sempre attuale- ha commentato Andrea Pisoni, presidente della Consulta di La Santa-. Soprattutto nella zona del parco ci sono molte persone che non raccolgo quanto prodotto dai loro cani causando disagi anche legati all’igiene dato che nella zona c’è una scuola materna e una scuola elementare e non è raro per i bambini portare in classe sotto le suole quanto accidentalmente calpestato per strada”.

La situazione in queste settimane sembra essere peggiorata e, in particolare, il passaggio pedonale che collega via Deledda a via della Resega è infatti quotidianamente sporco e costellato dalle feci dei cani che vivono nel quartiere. Non solo, nell’area feste non è raro vedere cani, anche di grossa taglia, correre liberi senza guinzaglio soprattutto al mattino e verso sera.

“A Villasanta abbiamo ben cinque aree cani dove poter lasciare liberi i nostri animali- ha commentato il vicesindaco Gabriella Garatti -. Ribadiamo il concetto dell’importanza di mantenere un comportamento civile. Stiamo decidendo dove collocare i nuovi cestini per la raccolta delle deiezioni canine che, siamo sicuri, daranno un ulteriore segnale ai padroni dei cani rispetto alla necessità di raccogliere e buttare quanto prodotto dai loro animali. E’ invece ancora in fase di valutazione l’ipotesi di adottare anche a Villasanta il test del DNA per i cani“. In questo modo diventerebbe possibile identificare e multare i padroni che non raccolgono le deiezioni dei propri animali.

I cestini verranno posizionati anche nel quartiere di La Santa, zona che secondo i dati diffusi dal Comune è  quella con più cani rispetto al resto del paese.  In generale nel 2018 risultano iscritti all’anagrafe canina regionale e presenti a Villasanta 1122 cani.  Tra questi 586 sono femmine e 554 maschi. E per quanto riguarda le razze 302 sono classificati come “nessuna razza prevalente” mentre i restanti 820 sono distruibuiti su 99 diverse razze. Tra queste la più presente è il chihuahua con 65 esemplari, seguita dal pastore tedesco e labrador retriever.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Paola Brambillasca
Da sempre con una matita in mano. All’inizio disegno, alla fine scrivo. Per diletto e per lavoro. Sono fortunata, riesco a fare ciò che amo.


Articoli più letti di oggi

L’ appello di Gattolandia: 40 cuccioli da adottare e poche visite per effetto delle restrizioni anti Covid-19

Gattolandia riapre le porte ai visitatori, ma solo su appuntamento. Le restrizioni anti Covid-19 stanno pesantemente limitando le adozioni e riducendo le opportunità di raccolte fondi. Tutte le soluzioni per aiutarli.

Nubifragio sulla Brianza: piante cadute, grandine e vento fortissimo. Strade e cantine allagate

La coda di un fronte atlantico ha raggiunto la Brianza determinando un peggioramento repentino del tempo a suon di piogge e temporali.

Covid, 3 nuovi casi in Brianza. L’aggiornamento dei sindaci

Il Lombardia nella giornata di ieri si sono registrati 135 nuovi casi positivi, 72 sono conseguenti alla positività al test sierologico.

Monza, imbarazzante distrazione in diretta: durante il fuori onda scappa l’insulto…

La tecnologia in questa situazione non è stata amica dell'assise cittadina. A smorzare il clima generato dalla imbarazzante distrazione è stato presidente del Consiglio, Filippo Caratti.

Monza, abbandonano in piena notte 300 kg di rifiuti per strada: 2 denunce

Sono 2 cittadini di origine egiziana, residenti a Monza e Muggiò, i responsabili dell'abbandono dei rifiuti per strada. Entrambi sono stati denunciati e obbligati e ripulire l'area.