21 Settembre 2021 Segnala una notizia
Il Seregno sbatte sul muro dello Scanzo: pareggio al Ferruccio

Il Seregno sbatte sul muro dello Scanzo: pareggio al Ferruccio

22 Ottobre 2018

Terzo pareggio su tre gare casalinghe disputate per il Seregno. Contro lo Scanzorosciate gli Azzurri offrono una buona prestazione (soprattutto nella ripresa), ma non riescono a sbloccare una gara a larghi tratti dominata. E’ stata una partita che solo nel secondo tempo ha offerto spettacolo e ripetute occasioni da gol, dopo una prima frazione piuttosto noiosa giocata a ritmi blandi.

Entrambe le squadre entrano in campo con poca cattiveria, lucidità e determinazione, come se sia i padroni di casa che gli ospiti volessero studiarsi nei dettagli a vicenda, al fine di evitare di farsi trovare impreparati alle avanzate avversarie.

Vi sono infatti ben poche occasioni nitide a inizio partita, con duelli molto fisici a centrocampo e molti errori in fase di impostazione sia dall’una che dall’altra parte. Trascorsi i primi dieci minuti, però, la partita inizia a farsi leggermente più viva con le due squadre che si fanno vedere di più dalle parti dell’area avversaria: sono infatti le difese di entrambe le formazioni a essere le più impegnate in fase di contenimento.

La prima squadra a rendersi davvero pericolosa è il Seregno, che, al 12’, con Grandi per poco non passa in vantaggio: gran tiro dell’attaccante Azzurro dal limite dell’area di rigore di mancino, e portiere che smanaccia deviando in angolo. L’andamento del match vede sempre un possesso di palla prolungato dei padroni di casa, i quali, però, non riescono a trovare spazi per lanciare gli attaccanti verso la porta degli ospiti.

Una delle pochissime azioni create dallo Scanzorosciate avviene al 27’: calcio d’angolo che i ragazzi di Mister Ardito non riescono a sfruttare, e contropiede fulmineo degli ospiti, fermato intelligentemente da Pribetti, il quale spende l’ammonizione atterrando a centrocampo l’attaccante avversario che si stava involando verso porta.

Come detto, è però il Seregno, tra le due squadre, che spinge maggiormente. Verso fine primo tempo gli Azzurri grazie a una grande azione di Artaria sulla fascia sinistra – superati tre avversari in velocità e scodellto un preciso assist per Capelli – per poco non passano in vantaggio. Il primo tempo si chiude a reti inviolate, con più occasioni create da parte dei padroni di casa, ma la partita non è mai riuscita a entrare nel vivo.

Nella ripresa è la squadra ospite a partire leggermente meglio, la quale conquista subito un paio di calci d’angolo su due tiri sì pericolosi, ma ben respinti dai difensori Azzurri. La risposta del Seregno arriva immediatamente: tiro-cross di Ronchi, su ottima apertura di Esposito, e palla che per un soffio non entra in porta.

E’ un secondo tempo che si apre con ritmi di gioco molto alti; è un secondo tempo che vede gli Azzurri dominare a larghi tratti e che vede gli ospiti chiudersi in difesa per cercare di non subire goal. La prima vera e clamorosa occasione del match è firmata dagli azzurri al 60’: su ottima incursione di Capelli, Artaria appoggia di testa per Ampollini, il quale, in rovesciata, per poco non trova quello che sarebbe stato un altro incredibile eurogoal dopo quello di Artaria a Villafranca di Verona. Pochi minuti più tardi è sempre il Seregno che per un nonnulla non riesce a passare in vantaggio: ottima azione del solito e intraprendente Artaria, che partendo da sinistra salta due uomini, e dopo essersi accentrato, scarica su Capelli, il quale, a sua volta, appoggia per Ronchi, che mette un’ottima palla rasoterra nel cuore dell’area di rigore, sulla quale però sia Artaria che Grandi non riescono ad appoggiare in rete.

Ci sono solo gli Azzurri in campo fino alla metà del secondo tempo, i quali riescono bene a far girar palla sbagliando poco o nulla nell’impostazione della manovra, e dunque mettendo in mostra tutta la grande qualità che sin dall’inizio di quest’anno li contraddistingue, che ha messo sempre in difficoltà gli avversari partita dopo partita, e che ha spesso infiammato i propri tifosi. Al 70’ cross di Ronchi in mezzo che trova Artaria, ma l’attaccante di casa non riesce a controllare adeguatamente il pallone per via della marcatura avversaria.

Partita che si fa più equilibrata sul finire di gara, con poche occasioni da una parte e dall’altra complice la stanchezza dei giocatori in campo, dopo aver disputato un match molto intenso. Il primo vero tiro in porta dello Scanzorosciate avviene dai 20 metri, da parte di Cortinovis, ma Lupu si fa trovare pronto e blocca senza problemi.

Negli ultimi istanti di gara il Seregno ci prova in tutti i modi, ma, come si è visto anche dalla trasferta a Sondrio, la porta avversaria sembra a larghi tratti stregata.

Finisce così sullo 0-0 la terza partita in casa per il Seregno, al quale il punteggio va moltro stretto. Il prossimo turno vedrà gli Azzurri impegnati in trasferta a Bergamo contro la Virtus Bergamo.

SEREGNO – SCANZOROSCIATE 0-0 (0-0) 

SEREGNO (5-3-2) 12 Lupu; 24 Ronchi (70’ 20 Calmi), 27 Ampollini, 6 Gritti, 23 Mapelli, 3 Pribetti (67’ 14 Boselli); 7 Capelli, 18 Romeo (79’ 10 la Camera), 16 Esposito; 8 Artaria, 11 Grandi (70’ 19 Cavalcante). (1 Mora, 4 Bonaiti, 13 Fasoli, 15 Fumagalli, 17 Conti)

SCANZOROSCIATE (3-4-1-2) 1 Aiello; 2 Corno, 5 Paris, 6 Rota; 3 Cortinovis, 7 Di Lauri, 4 Zambelli, 8 Maietti; 11 Manenti; 10 Aranotu (83’ 20 Comi), 9 Ganea (54’ 16 Cartella). (12 Bergamelli, 13 Acerbis, 14 Suardi, 15 Albini, 17 Carrara, 18 Bertolotti, 19 Magnoni)

Arbitro: Tomasi di Lecce (Andreano, Fedele)

Ammoniti:  Pribetti (SE);  Ganea (SC), Cartella (SC)

Note: Giornata soleggiata e calda, terreno in buone condizioni.

(foto gentilmente concessa da Seregno Calcio)

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi