15 ottobre 2018 Segnala una notizia
Seregno, bagarre in consiglio comunale. "Mariani fascista", poi le scuse

Seregno, bagarre in consiglio comunale. “Mariani fascista”, poi le scuse

11 ottobre 2018

Che i consigli comunali di Seregno, dall’insediamento della nuova squadra di governo, siano sempre stati molto accesi non è un mistero. Questa volta però, si è andato oltre, è si è quasi sfiorata la rissa quando il consigliere di maggioranza, Davide Ripamonti, ha dato del fascista al collega Tiziano Mariani dopo un suo commento sul compenso – secondo lui ingiusto – percepito dal sindaco Alberto Rossi.

In consiglio volano parole grosse, la seduta viene sospesa

In aula si stava dibattendo sulla variazione di bilancio per l’inserimento in organico di un nuovo dirigente. Ma è stato un commento di Tiziano Mariani (NoixSeregno) a far infuriare Davide Ripamonti (PD) che, fuori microfono, ha accusato il collega prima di essere un fascista e poi lassista. “Seregno ha avuto grandi sindaci ma non prendevano 60mila euro. E’ facile gestire le cose con 60mila euro”, questa l’affermazione dell’ex candidato sindaco Mariani che ha acceso la miccia scatenando una brutta lite tra i due che ha costretto il Presidente del Consiglio, Pietro Amati,  a sospendere la seduta per calmare gli animi: “è una cosa gravissima quello che mi è stata detta – commenta poi Tiziano Mariani – dare a me del fascista. Il consigliere Ripamonti non conosce nemmeno la mia storia! Mio padre è stato partigiano”.

 

Le scuse

Dopo una breve pausa in cui i due protagonisti del diverbio si sono confrontati, alla presenza del Presidente e dei Capigruppo, il consiglio comunale è ripreso partendo proprio dalle scuse di Davide Ripamonti: “spero che Tiziano Mariani voglia accogliere le mie scuse, la mia  è stata un’affermazione fuori luogo – dice – che non appartiene alla sua storia e alla storia della sua famiglia”. Scusa che vengono accettate da Mariani ma, dice, “mi rimane l’amaro in bocca. Sono fermamente convinto che certe cose non possano avvenire durante un consiglio comunale cittadino – conclude – posso capire che alcune dichiarazioni possano dar fastidio, ma il mio discorso sul compenso del sindaco, se mi fosse stata data la possibilità di concludere ciò che volevo dire, era inteso a far capire che il mondo è cambiato e come sta cambiando la gestione dell’amministrazione pubblica”. Alle scuse pubbliche del consigliere del Partito Democratico, poi, sono arrivate anche quelle di altri colleghi e del sindaco Alberto Rossi che chiude definitivamente la questione dicendo: “Sono davvero molto dispiaciuto per questo brutto episodio e spero che questo possa essere, per tutti noi, un’occasione di crescita e un monito per ricordarsi sempre di rispettare la legittima diversità di opinioni”.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Melissa Ceccon
Laureata in Lingue e Letterature Straniere alla Cattolica di Milano. Mamma e moglie. Scrivo sempre e da sempre: nel 2008, il mio primo articolo di cronaca locale. Da allora, non ho più smesso. Sul web racconto anche di libri e di mamme. Nella mia borsa non mancano mai: un romanzo, una penna, un blocco per gli appunti e lo smartphone per catturare immagini e video delle notizie più interessanti.


Articoli più letti di oggi

Brugherio, automobilista arrestato: morto il centauro 60enne

L'uomo al volante del Suv è risultato ubriaco alla guida. Viaggiava con i figli. Ferita gravemente la moglie del centauro.

Monza-Triestina 1-1, ma è Berlusconi il mattatore della serata

Un rigore generosamente concesso alla Triestina nel finale di partita ha rovinato la festa al neoproprietario del Monza, Silvio Berlusconi, e ai tifosi brianzoli.

Brugherio, incidente auto moto: gravissimo il centauro

Un'auto con un uomo lla guida e i suoi due figli è intenta a svoltare. Sopraggiungono due moto e uno di queste impatta con il mezzo. Per il centauro gravi conseguenze.

Campagna vaccinazione antinfluenzale gratuita: parte a novembre

Sarà possibile vaccinarsi presso i medici di medicina generale e le ASST. Novità 2018/2019: vaccino gratuito anche per i donatori di sangue.

Cacche dei cani, Villasanta contro i maleducati anche con il test del DNA

I cestini verranno posizionati anche nel quartiere di La Santa, quello con più cani rispetto alle altre zone di Villasanta. Maleducazione anche nell'area feste dove non è raro vedere cani correre senza guinzaglio nonostante i divieti.