14 Agosto 2020 Segnala una notizia
Monza avrà la sala del commiato: il consiglio approva le camere "laiche"

Monza avrà la sala del commiato: il consiglio approva le camere “laiche”

16 Ottobre 2018

A Monza arriva la sala del commiato. L’ordine del giorno presentato dal consigliere comunale di Civicamente Monza, Paolo Piffer, è stato approvato. Via libera dunque, nel minor tempo possibile, all’istituzione di quella che a tutti gli effetti si presenterà come una camera mortuaria priva d’ogni simbolo religioso.

Oggi i non credenti, e sono sempre di più, vivono una situazione di disagio – ha spiegato Piffer all’aula – dopo essermi accertato che questo tipo di servizio a Monza non è presente, ho deciso si presentare il documento. La votazione favorevole darà così la possibilità di rendere l’estremo omaggio ai propri cari che non vogliono celebrare il rito funebre in luogo di culto religioso. Si tratta di un grande passo di civiltà“.

La sua ubicazione al momento non è stata stabilita, ciò che è certo è che che all’interno della sala “della memoria” darà la possibilità di dare l’estremo saluto al caro estinto nelle forme e nei modi che riterrà più opportuno. Ora gli uffici preposti del comune di Monza si metteranno a lavoro affinché il progetto possa  a concretizzarsi.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Vitagliano
Brianzola d’adozione. Laureata in Lingue, e specializzata in Teorie e metodi per la comunicazione, scrivo principalmente di politica e fatti di cronaca cittadina.


Articoli più letti di oggi

Giussano, auto si ribalta in Valassina. Un ferito e traffico bloccato

Sulla strada statale 36 “Del Lago di Como e dello Spluga” il traffico è provvisoriamente bloccato, in direzione nord, in prossimità di Giussano (MB).

Obbligo di tampone per chi arriva da Grecia, Spagna, Croazia e Malta

Obbligo del tampone entro 48 ore per chi rientra o arriva in Italia dai Paesi Europei con il maggior numero di contagi in questo momento.

Covid, nuova ondata in autunno: arriva il piano del Ministero. Ecco i 4 possibili scenari

L’Istituto Superiore di Sanità ha diffuso il documento  “Elementi di preparazione e risposta a COVID-19 nella stagione autunno-invernale”.

Tragedia in Valmalenco: padre, madre e figlia perdono la vita a causa di una frana

Una valanga di detriti è piombata a valle all'imbocco dell'abitato di Chiareggio, località turistica in quota di Chiesa in Valmalenco (Sondrio). Morte tre persone.

ATS Brianza: quali regole valgono per il rientro dall’estero?

Per le persone di cui è consentito l’ingresso vi è l’obbligo di comunicare immediatamente al Dipartimento di Prevenzione il proprio ingresso in Italia.