15 ottobre 2018 Segnala una notizia
Domus Aurea: l'ex magistrato Gerardo Perillo chiede il giudizio immediato

Domus Aurea: l’ex magistrato Gerardo Perillo chiede il giudizio immediato

12 ottobre 2018

Ha chiesto di essere giudicato con rito immediato Gerardo Perillo, ex magistrato e avvocato, arrestato nel maggio scorso insieme ad altre 20 persone, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Monza a vario titolo per associazione a delinquere finalizzata a reati tributari e fallimentari, trasferimento fraudolento di valori, riciclaggio e corruzione. Lo ha comunicato lo stesso Perillo per tramite dei sui legali, Maurizio Bono e Giovanni Santi Alessandrello, con una lettera.
“Egregi Avv. ti Giovanni Santi Alessandrello e Maurizio Bono, non è mia abitudine indire conferenze stampa o inviare comunicati alla stessa. Non l’ho mai fatto nemmeno quando esercitavo le funzioni di Magistrato e prima ancora di Commissario di P.S. perché ho inteso tali lavori, che ho sempre svolto con serietà professionale e dignità, come servizio.
La vicenda attuale mi impone di uscire dal mio naturale riserbo perché ho la necessità di recuperare il mio onore che è stato gravemente leso dalle accuse che mi sono state mosse. Ciò non solo per la mia persona, ma, considerato che non sono più giovane e non so quanto avrò ancora da vivere, anche per evitare di lasciare ai miei familiari, e in particolare ai miei due nipoti, la pesante eredità di un nome infangato da accuse ingiuste.
Sento, quindi, l’esigenza di chiarire nel minor tempo possibile la mia situazione e dimostrare la mia innocenza e per tali motivi, avendo piena fiducia nella Magistratura e nella Giustizia, ho deciso di chiedere il giudizio immediato”.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi

Brugherio, automobilista arrestato: morto il centauro 60enne

L'uomo al volante del Suv è risultato ubriaco alla guida. Viaggiava con i figli. Ferita gravemente la moglie del centauro.

Monza-Triestina 1-1, ma è Berlusconi il mattatore della serata

Un rigore generosamente concesso alla Triestina nel finale di partita ha rovinato la festa al neoproprietario del Monza, Silvio Berlusconi, e ai tifosi brianzoli.

Brugherio, incidente auto moto: gravissimo il centauro

Un'auto con un uomo lla guida e i suoi due figli è intenta a svoltare. Sopraggiungono due moto e uno di queste impatta con il mezzo. Per il centauro gravi conseguenze.

Campagna vaccinazione antinfluenzale gratuita: parte a novembre

Sarà possibile vaccinarsi presso i medici di medicina generale e le ASST. Novità 2018/2019: vaccino gratuito anche per i donatori di sangue.

Cacche dei cani, Villasanta contro i maleducati anche con il test del DNA

I cestini verranno posizionati anche nel quartiere di La Santa, quello con più cani rispetto alle altre zone di Villasanta. Maleducazione anche nell'area feste dove non è raro vedere cani correre senza guinzaglio nonostante i divieti.