12 Luglio 2020 Segnala una notizia
Carate, gli studenti di In-Presa alla scoperta dei prodotti del Parco Valle Lambro

Carate, gli studenti di In-Presa alla scoperta dei prodotti del Parco Valle Lambro

17 Ottobre 2018

La collaborazione tra il Parco Regionale della Valle del Lambro e Cooperativa In-Presa prosegue con due progetti che vedono coinvolti gli studenti del Corso di cucina del Centro di Formazione Professionale. Grazie anche alla collaborazione di un terzo partner di prestigio come Slow Food Monza e Brianza, gli studenti saranno impegnati in attività alla scoperta del territorio e dei suoi prodotti, attività che in diverse tappe copriranno l’intero anno scolastico 2018-19.

In particolare sono coinvolte in questo programma una classe II, con lo chef Gilberto Farina, e una classe IV, con lo chef Luca Molteni.

Il primo dei due progetti è dedicato alla “pecora brianzola”, un ovino tipico del Parco della Valle del Lambro costituito anche come Presidio Slow Food. L’obiettivo è quello di accompagnare gli studenti alla scoperta di ricette tradizionali realizzate con la carne di pecora brianzola, ma anche di stimolare l’ideazione di nuove ricette per rivisitare i piatti del passato con uno sguardo al futuro della cucina locale.

Nel secondo progetto gli studenti realizzeranno dei piatti con prodotti tipici della Valle del Lambro per il ristorante dell’Oasi di Baggero. In questo progetto ci si focalizzerà sulle erbe del territorio e in particolare sull’aglio orsino, una pianta spontanea molto diffusa in Brianza e utilizzata in numerose ricette della tradizione.

In entrambi i casi il programma prevede uscite sul territorio, visite a cascine e allevamenti e incontri con esperti di questi argomenti, tra cui il presidente dell’Associazione Pecora Brianzola, rappresentanti delle condotte Slow Food coinvolte.

“Questo progetto rappresenta un evidente esempio di sinergia tra scuola, produttori e realtà associative del territorio. Una sinergia che permette agli studenti di conoscere in modo diretto e profondo le peculiarità del loro territorio, peculiarità che, essendo parte di una tradizione di valore, vanno custodite, valorizzate e trasmesse sempre di più” ha dichiarato Chiara Frigeni, preside del Centro di Formazione Professionale di In-Presa.

“Continua la proficua cooperazione tra Parco Valle Lambro e In-Presa. Dopo “In-Bike” che ha permesso nello scorso anno scolastico la creazione dell’officina nella velostazione di Inverigo, abbiamo voluto implementare la partnership con In-Presa e i suoi studenti. Per il 2018-19 abbiamo puntato su due progetti che il Parco supporta e sponsorizza per incentivare la sensibilità e la conoscenza dei prodotti del territorio. Si tratta del Pesto Orsino, il primo prodotto a chilometri zero del Parco Valle Lambro. Ma anche la Pecora Brianzola, che nel 2018 abbiamo contribuito a far diventare un Presidio Slow Food, il primo nei 35 anni di storia del Parco. Un percorso che gli studenti affronteranno all’Oasi di Baggero, uno dei luoghi più suggestivi degli 8 mila ettari di territorio tutelato dall’Ente Regionale!” ha spiegato l’Avv. Eleonora Frigerio, Presidente del Parco Valle Lambro.

Saula Sironi, della condotta Slow Food Monza e Brianza, conferma il valore di queste attività: “Da tempo collaboriamo con questo progetto e siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti: per Slow Food la valorizzazione dei prodotti locali e l’educazione sono due aspetti importanti e strettamente legati. Promuovere un cibo buono, pulito e giusto per tutti è il nostro obiettivo primario, poterlo fare in una scuola è ancora più importante”.

Il percorso si concluderà in aprile con la presentazione di menù di degustazione da parte degli studenti. L’evento si terrà presso l’Oasi di Baggero a Merone (Co).

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

Nubifragio sulla Brianza: piante cadute, grandine e vento fortissimo. Strade e cantine allagate

La coda di un fronte atlantico ha raggiunto la Brianza determinando un peggioramento repentino del tempo a suon di piogge e temporali.

Monza e Brianza 3 contagi nelle ultime 24 ore. L’aggiornamento dei sindaci

Nella provincia di Monza e Brianza nelle ultime 24 ore sono tre i nuovi pazienti Covid. 

Aggiornamento Coronavirus: i dati diffusi da Regione Lombardia all’11 luglio

I dati di oggi si caratterizzano per un sensibile aumento delle persone guarite (+192 rispetto a ieri) e per il  continuo calo dei ricoveri nei reparti dei nostri ospedali che attualmente ospitano 173 pazienti, 17 in meno di ieri.

Covid, 3 nuovi casi in Brianza. L’aggiornamento dei sindaci

Il Lombardia nella giornata di ieri si sono registrati 135 nuovi casi positivi, 72 sono conseguenti alla positività al test sierologico.

Lombardia, aumentano ancora i guariti. Ecco i dati al 12 luglio

In Lombardia ulteriore importante aumento dei guariti. A Lodi, Pavia, Sondrio e Varese zero contagi. Nella provincia di Monza e Brianza si registrano sette nuovi positivi.