21 Settembre 2021 Segnala una notizia
Con Open Export, Apa Confartigianato vola verso i mercati mondiali

Con Open Export, Apa Confartigianato vola verso i mercati mondiali

23 Ottobre 2018

Si è parlato di Open Export per le MPI, macro piccole imprese, sempre più rivolte alle esigenze globali. Crescita e sviluppo, quindi, ma soprattutto formazione.

“Dopo aver avviato con successo il percorso Open Digital – spiega il presidente Barzaghi – Apa Confartigianato lancia Open Export, un progetto centrato sulla formazione aziendale, all’interno della quale realizzeremo incontri formativi portando, all’interno delle imprese associate, le migliori esperienze sull’Export di professionisti specializzati”.

 È nel corso della mattinata di oggi, martedì 23 ottobre, che Apa Confartigianato ha presentato il secondo ciclo di seminari rivolto alla formazione delle imprese. Lo ha fatto in una sede di prestigio, all’interno di Palazzo Lombardia, con l’obiettivo di porre l’accento sull’internazionalizzazione della piccola impresa artigiana.

“Faremo tutto questo – chiarisce Barzaghi – perché le imprese esportatrici rappresentano un segmento dinamico del sistema produttivo. Assumono di più – chiarisce – e danno maggior importanza alle competenze digitali”. Quello che però viene snocciolato è un problema non da poco. “Le imprese – asserisce il presidente – denunciano una difficoltà sempre maggiore nel trovare figure qualificate. Ecco perché la formazione è decisiva per l’export e noi, a tal proposito, la porteremo all’interno delle aziende”.

La presentazione del progetto è avvenuta alla presenza del numero due di Regione Fabrizio Sala, accanto ai vertici dell’associazione di categoria in primis, Paolo Ferrario, il segretario generale, Licia Redolfi, addetta al centro studi e l’avvocato Marco Tupponi, partner di Apa-confartigianato.

DI COSA SI TRATTA?

“La nostra – asserisce Ferrario – è una rete che deve dare supporto alle imprese del territorio, fornendogli le competenze necessarie per affrontare i mercati esteri“. E di competenze si tratta, ma se durante il periodo di crisi, i mercati esteri hanno contributo a tenere a galla l’economia locale, “ora che la crisi è alle spalle – chiosa Ferrario – bisogna guardare a questi mercati non più come ad una leva per sostenere l’economia, ma come a una possibilità per sviluppare e andare oltre i limiti dei mercati interni”.

Insomma, Apa-Confartigianato promuove e sviluppa dei cicli formativi di incontri, il primo dei quali si terrà il 30 ottobre all’interno dell’azienda Caimi Brevetti a Nova Milanese, la cui caratteristica fondamentale è che verranno fatti in loco, all’interno delle singole imprese. Un modo, questo, che consentirà agli imprenditori di presentare le proprie strategie e di confrontarsi in modo diretto con l’ente.

Regione Lombardia, d’altra parte, così come ha testimoniato Fabrizio Sala “ha investito 40 milioni di euro sull’internazionalizzazione, il doppio rispetto alle somme versate in precedenza. Aprirsi al mondo – sostiene Sala – significa rimanere competitivi anche in Italia”.

A comprovare quanto asserito dal vice di Regione, intervengono i numeri e, dati alla mano, il 51,5% delle PMI è in crescita sul mercato. Una crescita, che dai ricavi ottenuti dall’export registra numeri importanti. Tra il 2010 e il 2018 è avvenuto un incremento del +25% con un apporto di 8 miliardi di euro nel settore manifatturiero e un +48,9% nel settore delle PMI con un incrementi di 4 miliardi.

E se nel suo totale, l’export ha raggiunto un incremento del 3,1% in Lombardia e del 4,3 in Brianza, molte imprese, loro malgrado, non si sono adeguate ai tempi. Faticano e nel farlo, rimangono chiuse in se stesse. Al contrario, tutte quelle realtà che invece esportano, hanno avuto maggiori incrementi di fatturato e maggiori facilitazioni nell’assumere nuova forza lavoro.

Ecco quindi lo scopo di questi cicli di formazione che, come si è detto cominceranno il 30 ottobre e proseguiranno per tutto il 2019. Un modo, in sostanza, per accompagnare l’imprenditore verso la via della crescita e dello sviluppo attraverso la formazione di figure professionali con competenze appropriate.

 

 

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Massimo Chisari
Milanese di nascita, brianzolo d'adozione. Guardo il mondo attraverso la mia macchina fotografica. Osservo. Cerco. E tramite le parole, racconto. Amo il giornalismo, quello sincero perché scrivere significa smettere di respirare per raccontare con il cuore. Ho due grandi passioni. L'arte e la letteratura, quella russa soprattutto. Ma ho un unico grande amore, anzi due. I miei due cani, Hubert e Brunhilde.


Articoli più letti di oggi