21 Settembre 2021 Segnala una notizia
“Acqua in classe”: al via il percorso formativo nelle scuole primarie e dell’infanzia

“Acqua in classe”: al via il percorso formativo nelle scuole primarie e dell’infanzia

19 Ottobre 2018

Al via venerdì 26 ottobre il percorso formativo “Acqua in classe”, un ciclo di incontri rivolti ai bambini della scuola primaria e dell’infanzia con l’obiettivo di accrescere anche nei più piccoli la conoscenza e l’attenzione sulle tematiche della tutela dell’acqua e dell’ambiente.

I bambini saranno accompagnanti dagli operatori del progetto in un viaggio fantastico attraverso la narrazione di una storia: due fratellini (un maschio e una femmina) per recuperare il primo dentino appena caduto nel lavandino, per magia diventano piccoli piccoli, e lo seguono lungo le tubature che portano dal lavandino di casa fino ad al fiume. Al termine del ciclo di due incontri saranno proprio i bambini a scrivere il proprio Manifesto dell’Acqua.

LE SCUOLE COINVOLTE

Il 26 ottobre la partenza dei percorsi a Meda, il 7 novembre a Bellusco, il 15 novembre a Mezzago. A seguire Acqua in classe coinvolgerà le scuole di Limbiate, Cavenago e Caponago per un totale di quasi 650 bambini e 33 classi. Dopo Natale il percorso formativo si amplierà, coinvolgendo altri comuni della Brianza.

I COMMENTI

Evidenzia il Presidente e Ad Brianzacque, Enrico Boerci: “I bambini sono la parte più viva del nostro presente e quella più solida del nostro futuro. E sono anche i primi a convincere i genitori a cambiare comportamenti che magari si sono radicati nel tempo e che ci fanno sprecare o dare poco valore a quell’acqua che nel mondo non a caso viene chiamata oro blu. Per questo, dopo anni che come BrianzAcque partecipiamo a tanti incontri sull’acqua organizzati dalle scuole, abbiamo deciso di avviare un percorso strutturato di formazione nelle scuole in tanti comuni e con decine di scuole e di classi. E abbiamo deciso di farlo con un partner solido e sensibile come le Acli di Milano e Brianza. Insieme, adesso diamo il calcio di inizio per la partenza della prima fase di formazione in sei comuni. Prima della fine dell’anno potremo raccontare i risultati di questo iniziò di percorso e lanciare complessivamente tutto e anche parlare degli eventi che li concluderanno.”

“Le Acli– aggiunge il presidente delle Acli Milanesi, Paolo Petracca – con la propria azione sociale promuovono da sempre un modello di comunità fondata su relazioni eque, sullo sviluppo umano e sostenibile, sul consumo critico. “Acqua Insieme” e la partnership con BrianzAcque vanno proprio in questa direzione proponendosi di educare, formare e sensibilizzare alla cura dei beni comuni, mettendo al centro le persone, a cominciare dai più piccoli”.

IL PROGETTO ACQUA INSIEME

Acqua in Classe è una iniziativa che si inserisce nel progetto “Acqua Insieme”,  nato dalla partnership tra BrianzAcque ed Acli Milanesi. Il progetto, della durata di un anno, ha l’obiettivo di educare, formare, sensibilizzare alla cura dei beni comuni i cittadini ed i bambini della Brianza, accrescendo la conoscenza e l’attenzione della comunità sulle tematiche della tutela dell’ambiente, del consumo consapevole delle risorse, dell’impegno civico.

Acqua Insieme si snoda attraverso due filoni: quello educativo – Acqua in classe – con i laboratori nelle scuole, e  quello teatrale – Acqua in scena – con la rappresentazione di spettacoli: il primo, Label-questioni di etichetta, andato in scena a giugno, il secondo, H2Oro. L’Acqua un diritto dell’umanità,  che verrà rappresentato sabato 10 novembre, alle ore 21, al Teatro S. Giacomo, a Meda.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi