24 Luglio 2021 Segnala una notizia
Tagliabue Gomme, odori a Villasanta. Nuovi sopralluoghi, ecco anche i problemi burocratici

Tagliabue Gomme, odori a Villasanta. Nuovi sopralluoghi, ecco anche i problemi burocratici

11 Settembre 2018

La questione degli odori molesti a Villasanta dovuta allo stoccaggio degli pneumatici di Tagliabue Gomme continua a tenere banco tra problemi burocratici dell’azienda e nuovi sopralluoghi organizzati dall’amministrazione comunale.

Da una parte, nei giorni scorsi, come spiega il sindaco Luca Ornago, “l’ufficio tecnico comunale ha rilevato che l’azienda non ha presentato la SCIA per l’ampliamento dell’attività nell’area ex Delchi”. Una questione prettamente burocratica che non ha comportato alcuna ordinanza o intervento diretto da parte dell’amministrazione ma a cui “il privato dovrà porre rimedio” ha specificato il primo cittadino.

Dall’altra parte lunedì 10 settembre è avvenuto invece il sopralluogo, presso l’area industriale dei Tagliabue, da parte dei Vigili del Fuoco (comando provinciale di Milano), di ATS Brianza con i Carabinieri di Villasanta, la Polizia Locale e l’Ufficio Tecnico del Comune per la verifica dello stato dell’area rispetto ai requisiti di sicurezza antincendio, sicurezza sui luoghi di lavoro e conformità igienico sanitaria.

L’Amministrazione Comunale – ha precisato il Comune in una nota – attende a questo punto indicazioni e prescrizioni da parte di Ats e Vigili del Fuoco, per definire i successivi atti procedurali. Nel frattempo terrà alta l’attenzione adoperandosi perché i tempi di comunicazione degli enti competenti siano circoscritti nel più breve termine”.

E’ invece arrivata per iscritto la risposta da parte di ARPA (Azienda Regionale per la Protezione dell’Ambiente) che ha comunicato che “sussiste al momento una situazione di disagio per problemi igienico sanitari e non per condizioni di inquinamento ambientale“.  E per quanto riguarda i problemi igienico sanitari, ossia le molestie olfattive e la proliferazione delle zanzare, l’Arpa ha spiegato che “necessitano di valutazioni specifiche da parte degli Enti competenti (Vigili del Fuoco e ATS ndr) al fine di individuare azioni che l’Azienda deve mettere in atto per la mitigazione-eliminazione del disagio arrecato”. Tutto rimane ancora in sospeso insomma in attesa degli esiti ufficiali del sopralluogo da parte di ATS e Vigili del Fuoco.

Nel frattempo i cittadini del quartiere, riuniti da pochi giorni nel nuovo comitato “Cambiamo aria” chiedono a gran voce al primo cittadino interventi immediati e un pugno più duro nei confronti di “un imprenditore che – affermano i residenti in una nota- si permette di fare quello che vuole sul territorio di Villasanta senza le necessarie autorizzazioni”.  Riferendosi, inoltre, all’incontro della scorsa settimana tra il Sindaco e il patron di Tagliabue Gomme, Andrea Tagliabue, non nascondono la delusione: “le tempistiche di riduzione del quantitativo di pneumatici stoccato (indicato a partire dal mese di ottobre) si ritengono assolutamente inadeguate nei tempi e modalità di attuazione del risanamento. Si ritiene che quanto definito tra le parti sia un modo per tacitare le rimostranze dei cittadini in quanto, mentre veniva pubblicato il resoconto dell’incontro sul sito del Comune, continuava imperterrita l’attività di stoccaggio, che di giorno in giorno va incrementandosi”.

 

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Paola Brambillasca
Da sempre con una matita in mano. All’inizio disegno, alla fine scrivo. Per diletto e per lavoro. Sono fortunata, riesco a fare ciò che amo.


Articoli più letti di oggi