27 Luglio 2021 Segnala una notizia
Seregno aderisce a "Storevolution" il bando per svecchiare i negozi

Seregno aderisce a “Storevolution” il bando per svecchiare i negozi

11 Settembre 2018

Camerini «smart», tablet e smartphone per pagare più in fretta, app per prenotare vestiti: il Comune di Seregno aderisce a «Storevolution», un bando di Regione Lombardia mette a disposizione 9,5 milioni di fondi per l’innovazione delle piccole e medie imprese.

«Il negozio – spiega l’assessore allo Sviluppo Economico, politiche produttive e del lavoro Ivana Mariani – continuerà ad avere un ruolo anche in futuro, soprattutto per la sua capacità a coltivare la relazione e fidelizzare la propria clientela. Ma Internet ha cambiato le abitudini e i comportamenti dei consumatori, sempre più veloci e attenti a cogliere le opportunità e novità. Ciò costringe gli imprenditori a esplorare nuovi scenari che consentano un riposizionamento del commercio tradizionale».

«Storevolution» è rivolto a tutta la filiera commerciale: dalla logistica e magazzino alla vendita finale al cliente. Per ogni attività che parteciperà al bando e sarà giudicata idonea ci sarà un contributo massimo di 20mila euro (pari al 50 per cento delle spese ammesse) per le imprese che presentano domanda singolarmente, del 60 per cento – con un massimo di rimborso di 60mila euro – per quelle che si consorziano, fino a un massimo di sei imprese. Per accedere ai finanziamenti si potranno presentare i progetti fino all’8 ottobre esclusivamente in forma telematica (piattaforma «SiAGE»).

«I negozi – conclude l’assessore – si trovano di fronte a una nuova sfida: promuovere cambiamenti che garantiscano la necessaria integrazione dei processi di vendita tradizionali con l’e-commerce. Ma non solo. Gli imprenditori devono saper cogliere l’opportunità di sfruttare le nuove tecnologie per rendere l’esperienza in negozio sempre più “emozionante”, per esempio attraverso la realtà aumentata e virtuale, e più “veloce” attraverso forme di pagamento “mobile”».

L’obiettivo del bando è integrare l’acquisto online – sempre più diffuso – con quello tradizionale in negozio. Con le app, infatti, si potranno scegliere e prenotare i capi da provare in camerino e i totem elettronici e i tablet trasformati in casse volanti potranno servire per «tagliare» le attese delle code. E poi i camerini «smart» che permettono al cliente di vedere nello specchio-schermo l’abito indossato (anche se nella realtà è solo accostato al corpo) e, nel frattempo, avere suggerimenti per abbinamenti con altri prodotti.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi