20 Ottobre 2021 Segnala una notizia
Salviamo i tram dalla demolizione: già raccolte 3600 firme

Salviamo i tram dalla demolizione: già raccolte 3600 firme

24 Settembre 2018

3600 firme, per evitare che Atm demolisca i tram interurbani oggi nel deposito di Desio. Le hanno raccolte in pochi giorni (e il numero continua a crescere) appassionati di trasporti, cultori di storia milanese, semplici cittadini. Tutti convinti che motrici e rimorchi conservate in Brianza siano un patrimonio da non perdere e un pezzo della storia milanese da tutelare.

In totale si tratta di 42 tram, molti risalenti agli anni Venti e Trenta del Novecento: erano i vecchi “gambadelegn” che collegavano la città alla provincia, da Abbiategrasso a Vimercate, da Limbiate all’Adda. “Esemplari ormai unici, rappresentativi dei progressi della scienza e della tecnica di quel periodo” spiegano i promotori della raccolta firme. “Come la “Littorina” 114 che nel 1935 raggiunse la velocità record di 80 km/h sulla linea da Monza a Milano – percorsa in 15 minuti – stabilendo il primato di velocità italiano e contribuendo a dare lustro all’industria italiana del periodo. Ma anche dal punto di vista estetico, con le loro linee “belle epoque“, questi mezzi sono evocativi di un’era ormai scomparsa”.

 

I tram “interurbani” oggi a rischio di demolizione hanno vissuto anche fasi centrali della storia milanese: hanno trasportato ogni giorno migliaia di operai verso le industrie di viale Monza, Fulvio Testi e Sesto San Giovanni, ma sono serviti anche a far “sfollare” i milanesi che nel ’43-44 fuggivano dai bombardamenti degli Alleati.

Il bando di vendita di Atm scade al 18 ottobre e una delle condizioni impone la demolizione completa a chi acquisterà i veicoli: per questo appassionati e semplici cittadini chiedono che venga almeno modificato per consentire – anche in caso di vendita da parte di Atm – che i vecchi tram siano salvati. Magari mettendoli da parte in attesa di un Museo dei Trasporti che a Milano ancora manca, a differenza di altre metropoli europee come Londra, Berlino o Lisbona, per citare un’altra città dove il tram è elemento fondamentale del paesaggio urbano.

I mezzi di trasporto di età superiore a 75 anni sono tutelati dalla Legge (a partire dal Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio) e per questo – in parallelo alla petizione lanciata sulla piattaforma change.org – è stata fatta segnalazione anche alla Soprintendenza ai Beni Culturali.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi