01 Agosto 2021 Segnala una notizia
Premio letterario Emanuela Radice: svelati i vincitori della prima edizione

Premio letterario Emanuela Radice: svelati i vincitori della prima edizione

18 Settembre 2018

“Quando si vive felici, non si pensa mai alle avversità del caso. Io e Emanuela,  dopo le prime avversità della malattia che l’aveva colpita, abbiamo cominciato a scrivere per rendere sopportabile ciò che non lo era”. Queste le parole di Christian Zugni, presidente dell’associazione culturale Bottega letteraria . Parole sentite, quelle di Christian. Parole sicuramente commoventi con le quali si è dato il via alle premiazioni del concorso letterario.

Il presidente di Bottega Letteraria, Christian Zugni

Seveso, sabato 15 settembre. Una data che celebra una doppia ricorrenza. Sarebbe stato il compleanno di Emanuela Radice. La donna, la madre e la moglie a cui il concorso è dedicato.

Un’occasione, questa, per premiare i vincitori della prima edizione del premio letterario nazionale Emanuela Radice, la cui cerimonia si è tenuta all’interno del palazzo FLA, in via Largo 10 luglio 1976.

Ideato da Cristian Zugni, marito di Emanuela, e da Riccardo Busetto, suo amico, il concorso ha visto il suo primo Natale quest’anno. Partito ufficialmente il 31 maggio 2018, si è concluso il 30 giugno, due mesi dopo. I numeri parlano chiaro. Contro ogni aspettativa è stato un successo a tutto tondo.

Un grande successo, forse inaspettato dagli ideatori stessi. I numeri parlano chiaro. Oltre 250, i racconti inviati. Poi, durante l’estate, una giuria di qualità, composta da Hafez Haidar, Anna De Castiglione, Nicoletta Sipos, Marco Speciale e Michela Tilli, assieme A Christian e Riccardo, hanno decretato i tre vincitori, che si sono rispettivamente aggiudicati un premio in denaro di 400, 200 e 100 euro.

Una cerimonia a cui hanno partecipato oltre 120 persone. Presente anche l’assessore ai beni Culturali Alessia Borroni, l’assessore alla sicurezza, viabilità e Comunicazione David Carlo Galli e, naturalmente, il primo cittadino Luca Luigi Allievi. “Un grande orgoglio – asserisce – per tutta la città. Un grande risultato – chiosa – su cui l’amministrazione comunale vuole puntare, contribuendo al sostegno dell’iniziativa, con tutte le sue forze”.

“Le parole sono tutto quello che abbiamo, perciò è meglio che siano quelle giuste”. Lo diceva Raymond Carver e Bottega Letteraria, di certo, ha colto appieno questo aforisma. Un’assioma sincerato dall’attrice teatrale Enrica Russo che ha saputo affascinare il pubblico mediante la lettura scenica dei racconti premiati.

Enrica Russo, durante la lettura scenica dei racconti premiati

I racconti premiati sono Ragazza del ’99 di Debora Silvestri, al primo posto. Puro amore di Andrea Raggi al secondo e, Il turno di notte di Sara Galeotti.

In concomitanza alla premiazione dei tre finalisti, è stato anche conferito un premio speciale della Giuria. Meritevoli racconti, che han vinto pur non avendo vinto. E così, Roberto Bardoni ha ottiene il suo premio con Gioia, Fabrizio Garrini ha ottenuto  il premio speciale delle Critica con Quella volta lì e, Diego Risa, ha invece ottenuto il premio speciale dell’associazione Bottega Letteraria con il racconto L’albero dai frutti rossi.

 

Per maggiori info visita il sito: http://bottegaletteraria.it/concorso-letterario/

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Massimo Chisari
Milanese di nascita, brianzolo d'adozione. Guardo il mondo attraverso la mia macchina fotografica. Osservo. Cerco. E tramite le parole, racconto. Amo il giornalismo, quello sincero perché scrivere significa smettere di respirare per raccontare con il cuore. Ho due grandi passioni. L'arte e la letteratura, quella russa soprattutto. Ma ho un unico grande amore, anzi due. I miei due cani, Hubert e Brunhilde.


Articoli più letti di oggi