Quantcast
Polizia Locale nel mirino del Movimento 5 Stelle: "Caserma trasandata" - MBNews
Politica

Polizia Locale nel mirino del Movimento 5 Stelle: “Caserma trasandata”

Il capogruppo pentastellato, Danilo Sindoni, si è recato presso il comando trovandolo "trasandato".

Parco-auto-Polizia-Locale-Monza-01-mb

Polizia Locale di Monza sotto la lente di ingrandimento del Movimento 5 Stelle. Dopo le polemiche nate in consiglio comunale circa i provvedimenti da prendere nei confronti del neo comandante Pietro Vergante e del suo vice, ora una nuova pioggia di critiche si abbatte sulla caserma di via Marsala. 

Il capogruppo pentastellato, Danilo Sindoni, si è recato presso il comando, trovandolo “trasandato”. Reception sporca, muri da tinteggiare, vetri da pulire, aria condizionata assente, cancello antidiluviano, ragnatele e una selva di cavi selvaggia: queste sono solo alcune delle “magagne” messe in evidenza nel corso del consiglio comunale monzese.

Auspichiamo al più presto il cambio della guardia alla Polizia Locale perché a nostra giudizio vanno sostituiti con due persone più consone sotto l’aspetto morale. Anche sullo stato in cui versa la caserma, a mio avviso discutibile, ci sarebbe molto da dire” ha spiegato Sindoni all’aula.

La risposta da parte del vice sindaco Simone Villa non si è fatta attendere: “Siamo consapevoli dei problemi sollevati che sono senza dubbio oggettivi. La caserma di via Marsala è un’opera incompleta, ci sono dei grandi spazi mai recuperati. E’ una sfida che abbiamo intenzione di raccogliere. In primis vogliamo garantire le opere di normale manutenzione, problematiche che ci portiamo dietro fin dalla sua inaugurazione. Rispetto al passato, quando il comando era diviso tra via Guarenti e via Marsala, la situazione è migliorata ma è giusto far fronte a queste nuove criticità”.