Attualità

Monza, Viale Libertà: da lunedì i lavori per la posa dell’asfalto fonoassorbente

Grazie al progetto europeo Life Monza entra nel vivo il programma sperimentale per la riduzione del rumore.

lavori-in-corso-ok

A partire da lunedì 17 settembre entra nella fase più operativa il progetto europeo Life Monza, per la riduzione dell’inquinamento acustico nel quartiere Libertà.

Il progetto

Il quartiere, densamente popolato e attraversato da un importante asse viario, è stato selezionato per condurre un’esperienza pilota a livello europeo per l’identificazione e la gestione di basse emissioni di rumore (Lez) e sperimentare metodologie per il contrasto dell’inquinamento acustico.

I lavori per la posa della pavimentazione speciale

A partire da lunedì 17 settembre in viale Libertà, nel tratto compreso tra le rotonde di Sant’Anastasia – via Gadda e di Bosisio – via Einstein sarà posato un particolare asfalto fonoassorbente certificato: la pavimentazione utilizzata, sperimentale in Lombardia, è costituita da uno strato superficiale di tipo “dense graded” a tessitura ottimizzata, che garantisce una riduzione di decibil apprezzabile al passaggio automezzi.

Per limitare i disagi alla viabilità e ridurre i tempi della posa dei 14.000 mq di pavimentazione speciale i lavori saranno svolti in orario notturno, con due squadre attrezzate in contemporanea. Fino al 29 settembre, nel tratto indicato, non si potrà circolare dalle ore 21 alle ore 6 del giorno successivo con esclusione dei residenti dei mezzi di soccorso e delle linee di trasporto solo per le prime corse della mattina. Durante il giorno, invece, verrà garantito il transito veicolare.

Saranno deviate solo le corse bus in orario serale dopo le ore 21.00.
Per consentire il deposito dei materiali e delle attrezzature vietata la sosta con rimozione forzata lungo il controviale di v.le Liberta, nel tratto tra le vie Tolomeo/Tosi/Amundsen, dal lunedì al venerdì.

“Abbiamo programmato il lavoro in modo da ridurre al minimo i disagi per i residenti e per i tanti che ogni giorno percorrono Viale Libertà – spiega il Vicesindaco e Assessore ai lavori pubblici Simone Villa – Per questo abbiamo programmato cantieri notturni, come già sperimentato positivamente durante i lavori estivi nelle vie di grande scorrimento, limitando deviazioni e chiusure”.

Monitoraggi e raccolta dati

Al termine della posa dell’asfalto proseguiranno le misurazioni delle emissioni acustiche, avviate lo scorso mese di maggio con l’installazione di 10 smart sensors posizionati sia sui pali dell’illuminazione pubblica sia su alcuni edifici del quartiere, tra cui il Centro civico, l’Istituto Mapelli e la scuola dell’infanzia Modigliani.

La rilevazione – condotta in collaborazione con Ispra, l’Università di Firenze e la società di ingegneria Vie En.Ro.Se, partner del Comune – è stata affiancata da due campagne di misurazione specifiche, della durata di una settimana, realizzate con appositi fonometri, mentre controlli e misurazioni proseguiranno fino al 2020.

Le azioni del progetto e le misure viabilistiche

Tra le altre misure previste a progetto l’introduzione sperimentale della limitazione al transito ai veicoli di massa superiore a 3,5 tn.  nel tratto compreso tra le vie Correggio e Sant’Anastasia.

Per conoscere i dettagli del progetto clicca qui.