29 Luglio 2021 Segnala una notizia
In 500 per il convegno “Ready to Run”: ANACI Monza e Brianza fa scuola

In 500 per il convegno “Ready to Run”: ANACI Monza e Brianza fa scuola

12 Settembre 2018

Cinquecento gli iscritti provenienti da tutto il nord Italia alla seconda edizione del convegno “Ready to Run” che ANACI Monza e Brianza ha organizzato nella giornata di venerdì 14 settembre negli spazi della Palazzina Hospitality dell’Autodromo nazionale di Monza con la collaborazione di ANACI Lombardia, dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, della Fondazione forense di Monza e del Collegio dei geometri e dei geometri laureati della provincia di Monza e Brianza. Il patrocinio è della Provincia di Monza e Brianza e del Comune di Monza.

La giornata di lavori – rivolta ad amministratori, avvocati, geometri, commercialisti e professionisti del settore, cinquecento in totale gli iscritti – si aprirà con i saluti istituzionali del vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala e del sindaco di Monza Dario Allevi, oltre a quelli di Marco Bonato (presidente ANACI Monza e Brianza), Renato Greca (presidente ANACI Lombardia), Laura Cosentini (presidente del Tribunale di Monza), Michele Erba (presidente dell’Ordine degli avvocati di Monza), e Francesco Burrelli (presidente ANACI nazionale). Al giornalista Carlo Gaeta spetterà un’introduzione sulla storia del circuito monzese.

Dalle 9.30 alle 18.30: una dozzina i relatori che si alterneranno sul palco, pronti ad approfondire importanti temi di attualità: tutti i dettagli e i nomi degli ospiti nel. PROGRAMMA anaci 2018

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi