22 Agosto 2019 Segnala una notizia
Cesano. Pulito il “Parco della Droga”: raccolte centinaia di siringhe usate

Cesano. Pulito il “Parco della Droga”: raccolte centinaia di siringhe usate

18 Settembre 2018

Hanno partecipato davvero in molti all’iniziativa proposta dal Comune “Torniamo a vivere le Groane” di domenica scorsa: una giornata intensa dedicata alla pulizia dei sentieri con il fine ultimo di debellare – si spera per sempre – il fenomeno dello spaccio che oramai ha trasformato l’aerea in un luogo di degrado. Setacciato e ripulito da rifiuti e residui di droga, circa un chilometro e mezzo di strada: lavoro possibile grazie alla presenza di molti cittadini volontari, diverse associazioni del territorio, di Gelsia e delle forze dell’ordine che hanno reso possibile l’operazione nella massima sicurezza.

Il supermercato della droga aperto tutti i giorni

Presente alla giornata di pulizia del Parco delle Groane anche il capogruppo di minoranza Luca Bosio che ha documentato con diverse foto la situazione di degrado proprio nel cuore del parco, una situazione che molti conoscono per i continui fatti di cronaca che giornali locali come il nostro raccontano di frequente, ma che nessuno aveva mai visto: la zona delle spaccio, infatti, come vi abbiamo mostrato nella mappatura, è stata creata artificiosamente proprio dagli “addetti ai lavori” che si sono premuniti anche di avvisare i propri clienti attraverso un cartello di avvertimento: siamo aperti tutti i giorni!

Questa zona, però, è raggiungibile solo a piedi attraversando i sentieri, oppure dai binari della ferrovia. Oltre alla “normale” sporcizia che i volontari hanno raccolto e buttato, ciò che veramente impressione è la quantità di siringhe che sono state trovate sui sentieri. Centinaiausate e abbandonate per terra: “Siamo entrati nel “Bosco della Droga”, meta quotidiana di “zombie” che da lì si incamminano verso la morte – ha fatto sapere Bosio – questo breve reportage fotografico aiuterà ad avere un’idea dell’inferno che esiste vicino alle nostre case.”

Raccolti 62 quintali di rifiuti

Dopo il briefing iniziale presso l’Oasi, suddivisi in gruppi che hanno operato sia nel Parco delle Groane che in alcune zone di Cesano, i volontari hanno raccolto complessivamente circa 62 quintali di rifiuti. Le siringhe sono state raccolte in secchi ad opera di personale dotato di attrezzature apposite. Nel Parco, sono anche stati rimossi i cumuli di rifiuti collocati ad hoc dagli spacciatori per rendere difficoltoso l’accesso all’area da parte delle Forze dell’Ordine. Propedeutiche alla giornata, nell’area interessata dalla pulizia di domenica erano state realizzate vie d’accesso a mezzi motorizzati da parte di Parco Groane e Gelsia Ambiente, così da rendere possibile la pulizia e agevolare le successive  operazioni di pattugliamento da parte delle Forze dell’Ordine.

“Il Parco delle Groane deve tornare ad essere parte viva e integrante del nostro territorio – ha concluso il Sindaco Maurilio Longhin -. L’iniziativa di domenica, per la quale torno a ringraziare gli intervenuti, rappresenta quel segnale di cittadinanza attiva auspicato e condiviso che mi auguro possa essere sempre più parte integrante della nostra collettività”.

 

** aggiornamento delle ore 11.30

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Melissa Ceccon
Laureata in Lingue e Letterature Straniere alla Cattolica di Milano. Mamma e moglie. Scrivo sempre e da sempre: nel 2008, il mio primo articolo di cronaca locale. Da allora, non ho più smesso. Sul web racconto anche di libri e di mamme. Nella mia borsa non mancano mai: un romanzo, una penna, un blocco per gli appunti e lo smartphone per catturare immagini e video delle notizie più interessanti.


Articoli più letti di oggi

Ospedale San Gerardo, dopo i monitor arrivano i totem per il self check in ambulatorio

Da qualche giorno sui quattro piani della Palazzina Accoglienza dell’ospedale San Gerardo, sono attivi nuovi totem per agevolare l’accesso del cittadino agli ambulatori e per gestirne la chiamata.

Monza, movida di via Bergamo: parte la denuncia del ‘comitato Monza civile’

I rappresentanti del sodalizio hanno segnalato ai carabinieri l'episodio di un concerto improvvisato con bongo e chitarre.

Monza, via Calatafimi: è allerta per lo spaccio di droga ai giardini pubblici

Un residente della zona ci ha segnalato il preoccupante via vai, soprattutto serale, di piccoli criminali e clienti. L'assessore Arena assicura controlli e si lamenta della legislazione nazionale.

Monza, alla Boscherona il Controllo di Vicinato denuncia il degrado

Nel quartiere a due passi dalla Villa Reale i cittadini lamentano i bagni abusivi dei nomadi nel canale Villoresi, i parcheggi selvaggi e le infrazioni viabilistiche. La replica dell'assessore Arena.

Monza, lodo Cascinazza: il comune paga una parcella legale da oltre un milione di euro

Dopo un tira e molla con l'avvocato Romano la giunta Allevi ha deciso di saldare il conto.