14 dicembre 2018 Segnala una notizia
“Caro Rossini”: anche Monza omaggia il Maestro e la sua arte

“Caro Rossini”: anche Monza omaggia il Maestro e la sua arte

5 settembre 2018

Il 2018 è stato dichiarato “Anno Rossiniano” nel 150esimo anniversario della morte del grande compositore italiano, scomparso in Francia il 13 novembre 1868.

In programma un fitto calendario di eventi in molte città italiane, grandi e piccole: oltre a Pesaro, sua città natale, anche Lugo di Romagna, città del padre Giuseppe; Bologna, dove studiò musica nel liceo filarmonico; Faenza, dove nel 1807 fu maestro di cembalo; Napoli, Venezia, Milano, città nei cui teatri coronò i suoi più grandi successi, fino a Parigi dove visse per oltre vent’anni, in Boulevard des Italiens, con la seconda moglie Olympe.

Anche la città di Monza partecipa all’anno Rossiniano con una ricca programmazione di eventi, a partire dal mese di settembre fino a dicembre, volti a raccontare Rossini nei suoi poliedrici aspetti, coinvolgendo diverse associazioni culturali monzesi. La manifestazione ha ottenuto il patrocinio del Comune di Pesaro.

“Monza partecipa a pieno titolo alle celebrazioni rossiniane insieme a tante città italiane – spiegano il Sindaco Dario Allevi e l’Assessore alla Cultura Massimiliano Longo – Tra Gioachino Rossini e i monzesi vi è infatti un legame speciale, considerando che le sue opere furono molto apprezzate dal pubblico del nostro Teatro Sociale oltre ad essere le più rappresentate nel primo ventennio di vita del teatro stesso, dominando la scena senza rivali”.

In particolare “Il barbiere di Siviglia” fu l’opera rossiniana più vista a Monza Teatro Sociale, programmata fino al 1920: per oltre un secolo, dunque, questo spettacolo accese gli entusiasmi e le emozioni del pubblico monzese e non. Inoltre l’amicizia con il poeta Giovanni Rajberti, chirurgo all’ospedale San Gerardo, accrebbe il trait d’union tra Monza e il Maestro.

Le associazioni culturali coinvolte e impegnate nell’organizzazione della rassegna monzese sono: Associazione Mnemosyne, Amici dei Musei, Associazione Mazziniana Italiana, Casa della Poesia, Italia Nostra, Centro Documentazione Residenze Reali, Università Popolare Monzese, Pro Monza, Centro Studi Liberi nell’Agorà, Accademia Italiana della Cucina, Amici della Musica, Sporting Club, Corale Monzese, Soffio di Artemisia.

 

“CARO ROSSINI”: TUTTI GLI APPUNTAMENTI

Domenica 9 settembre ore 17 – Sala Maddalena
“Monza Rossiniana –  Gioachino Rossini legato a Monza da musica e amicizia” recital con arie musicali tratte dalle opere rappresentate al Teatro Sociale di Monza. A cura di Associazione Mnemosyne, in collaborazione con Amici dei Musei. Ingresso gratuito.

Sabato 15 settembre ore 16,30 – Giardini di Villa Reale
“Passeggiata Rossiniana”passeggiata musicale – poetica alla scoperta delle opere di Rossini e delle poesie dei suoi contemporanei europei (Baudelaire, Byron, De Espronceda, Foscolo, Schiller, Puskin),
A cura di Casa della Poesia. Ingresso gratuito

Domenica 16 settembre – Museo del Teatro alla Scala
Visita guidata alla mostra dedicata a Rossini al Museo del Teatro alla Scala. A cura di Pro Monza. A pagamento.

Domenica 23 settembre ore 18, 30 – La cantina della Monaca
“Aperitivo rossiniano” aperitivo con bevande e pietanze, seguendo le ricette più amate da Rossini.
A cura di Associazione Mnemosyne. Ingresso a pagamento.

Sabato 29 settembre ore 17 – Primo Piano Nobile, Villa Reale
 Conferenza “Le feste in Villa Reale ai tempi di Eugenio de Beauharnais con le musiche di Rossini”.
A cura di Centro Documentazione Residenze Reali. Ingresso gratuito.

Venerdì 12 ottobre ore 21 – Sala Maddalena
“Rossini e il Risorgimento” conferenza con esecuzione di brani musicali. A cura di Associazione Mazziniana Italiana. Ingresso gratuito.

Giovedì 25 ottobre ore 21 – Teatro Binario 7
Spettacolo teatrale e musicale “Tutto Rossini! in parole e musica”. A cura di Università Popolare Monzese. Ingresso libero.

Venerdì 26 ottobre – Duomo di Monza
“Stabat Mater”, concerto per soli, coro e orchestra.
A cura di Corale Monzese. Ingresso libero.

Domenica 28 ottobre ore 16,30 – Musei Civici, Sala del’900
“Metafore rossiniane” azione scenica con arie tratte da “Armida” e brani di letterati che si sono ispirati ai temi rossiniani. Ingresso libero.

Sabato 10 novembre – Spazio Anteo Capitol, via A. Penati, 10
ore 16 – Rossini addio, Gli ultimi giorni del Maestro Concerto per mezzo soprano, pianoforte e voce recitante.
Ore 17 – Rossini! Rossini! Proiezione del Film di Mario Monicelli Amici della Musica
Ingresso € 5

Sabato 17 novembre ore 10, 30 – Biblioteca dei ragazzi
“La gazza ladra” narrata con la valigia dei racconti, il “Kamishibai” laboratorio artistico per bambini dai 5 agli 11 anni. Biblioteca dei ragazzi, Sistema Bibliotecario Urbano.
A cura di Associazione Mnemosyne, in collaborazione con Il soffio di Artemisia. Ingresso libero.

Lunedì 19 novembre ore 10 per le scuole ore 21 per la cittadinanza – Teatro Binario 7
“Il Barbiere di Siviglia” riduzione dell’opera rossiniana proposto alla mattina per le scuole e alla sera per la cittadinanza. Teatro Binario 7.
A cura di Associazione Mnemosyne. Ingresso a pagamento.

Sabato 24 novembre – Sala Maddalena, via S. Maddalena 7
ore 16,30 – Conferenza “Gioachino Rossini e la cultura artistica del XIX secolo”. A cura di Italia Nostra. Ingresso libero.
Ore 17.30 – Concerto per flauto traverso e pianoforte Le opere di Rossini e le “fantasie” di Briccialdi
Italia Nostra sezione di Monza e Brianza. Ingresso 5 euro.

Venerdì 30 novembre ore 20 – Salone delle Feste Sporting Club Monza, viale Brianza 35
“A cena con Rossini” cena in tre atti con arie d’opera, letture sceniche e prelibatezze enogastronomiche.
A cura di Accademia della Cucina delegazione di Monza e Brianza, in collaborazione con Associazione Mnemosyne. Ingresso a pagamento.

Domenica 2 dicembre ore 16,30 – Cappella Villa Reale, viale Brianza 1
“Rossini sacro” concerto di arie tratte dalla Petite Messe solennelle, inframmezzate dalla lettura degli “Inni sacri” di Alessandro Manzoni. A cura di Casa della Poesia.

Venerdì 21 dicembre ore 21 – Teatro Binario 7
“Crescendo rossiniano” spettacolo teatrale e musicale incentrato sulla vita di Gioachino Rossini. A cura di Centro Studi Liberi nell’Agorà. Ingresso libero per le scuole. Ingresso cittadinanza 10 euro.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

“Vimercate ha una nuova stella in cielo”: addio al 16enne Matteo Campus

Il giovane calciatore, cresciuto nella DI.PO. Calcio, si è spento giovedì 13 dicembre dopo una lunga malattia. I funerali sabato 15 dicembre alle 15 nel Santuario della Beata Vergine del Rosario

Brugherio, sedicenne scomparso da una settimana: numerose le segnalazioni

Il ragazzo di 16 anni non fa ritorno a casa da giovedì 6 dicembre.

Di Maio annuncia la “legge Bramini” per gli imprenditori

L'imprenditore monzese che ha lottato per la sua casa dopo il fallimento vede realizzato il suo sogno.

Monza, ponte chiuso: arrivano i primi licenziamenti e (forse) gli sgravi fiscali

A gennaio L'Ar. Te del Grano perderà un dipendente a causa della riduzione del 50% del fatturato rispetto allo scorso anno.

I Club credono nel Monza di Berlusconi e crescono. Intervista a Colombo

Il Monza Club Angelo Scotti inizia a gettare i “semi” per far crescere un “campo” di luoghi di ritrovo di tifosi del Monza 1912 di calcio e dell’HRC Monza di hockey su pista.