12 Novembre 2019 Segnala una notizia
Sedicenne picchiata e violentata in un parco pubblico: stupratore in manette

Sedicenne picchiata e violentata in un parco pubblico: stupratore in manette

3 Agosto 2018

Avevano passato la serata insieme, poi però, quella normale uscita tra adolescenti si è trasformata in un incubo. Lei, una studentessa di 17 anni, lui un 19enne marocchino: tutto è degenerato quando lui, ubriaco, è diventato violento e ha aggredito la giovane, violentandola.

La vicenda si è consumata a un passo dalla Brianza, nel parco di via Mazzo a Rho. La denuncia della ragazza è stata fondamentale affinché i carabinieri potessero risalire e rintracciare al suo aguzzino. È stata lei a raccontare ai militari che domenica scorsa 29 luglio, durante un’uscita con gli amici, ha conosciuto il ragazzo. Tra i due è scattata una simpatia, tanto che hanno trascorso la serata insieme, tra locali e bar. All’alba di lunedì, i due hanno deciso di andare al parco, in quel momento deserto: lì, il 19enne non ha esitato a spingere la ragazza a terra per violentarla. La giovane si è opposta, ha tentato di ribellarsi, ma lui l’ha picchiata con calci e pugni per farla smettere e proseguire nel suo intento. Poi è fuggito, dopo averle rubato il cellulare.

La 16enne è riuscita a farsi forza e a chiedere aiuto ai carabinieri che l’hanno soccorsa accompagnandola prima al pronto soccorso dell’ospedale di Rho poi alla clinica Mangiagalli di Milano, nel centro specializzato nell’assistenza alle donne vittime di violenza.

Nel frattempo, le forze dell’ordine si sono messi sulle tracce dello stupratore, riuscendo a rintracciarlo nel primo pomeriggio di lunedì. Bloccato e perquisito, gli è stato trovato addosso il cellulare della ragazza. Il 19enne, con regolare permesso di soggiorno ma senza un lavoro né fissa dimora, è stato quindi fermato con le accuse di rapina e violenza sessuale: portato nel carcere di San Vittore, il Gip ha già convalidato il suo arresto e la misura della custodia cautelare.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Eleonora D'Errico
Giornalista professionista, appassionata di scrittura, lettura e parole. Per me la vita è riassumibile in alcuni concetti basilari: posti da vedere, persone da conoscere, vite da scoprire e storie da raccontare. Amo la natura, le mie due gatte, le cose semplici e il profumo delle pagine dei libri vecchi. Sono una sognatrice e un’idealista, credo fermamente nel potere del giornalismo costruttivo e nella forza delle parole.


Articoli più letti di oggi

Monza, pulizia d’autunno al deposito veicoli abbandonati della polizia locale

Negli anni sono stati accatastati 33 fra autoveicoli e motocicli e 29 biciclette che nessuno a ha rivendicati. Saranno demoliti

Addio al giudice Giuseppe Airò: era da 40 anni in servizio al Tribunale di Monza

E' deceduto oggi il giudice del Tribunale di Monza Giuseppe Natalino Airò. Sessantotto anni, dagli anni Ottanta in servizio a Monza. Era da alcuni mesi assente dal lavoro per problemi di salute.

Incendio al castello di Sulbiate: arrestata l’autrice del rogo

E' finita in manette l'autrice dell'incendio al castello di Sulbiate: si tratta di una donna italiana, impiegata, residente nella periferia ovest di Milano. Il movente è passionale.

Artigiano in Fiera: novità 2019 accesso gratuito con pass. Scopri come ottenerlo

Appuntamento dal 30 novembre all'8 dicembre nei padiglioni di Rho Fiera con apertura tutti i giorni dalle 10.00 alle 22.30.

Concorezzo, violenta lite tra due donne fuori da un locale: una finisce in ospedale

Violenta lite tra due donne di nazionalità ecuadeoregna, a Concorezzo, fuori da un locale. Una delle due ha avuto la peggio ed è finita in ospedale in codice giallo.