23 Agosto 2019 Segnala una notizia
Parco di Monza più sicuro: arriva il sistema di video sorveglianza

Parco di Monza più sicuro: arriva il sistema di video sorveglianza

3 Agosto 2018

Anche il Parco di Monza finisce sotto sorveglianza. Da alcuni giorni sono iniziati i primi lavori finanziati attraverso l’Accordo di Programma siglato da Regione Lombardia, che prevede uno stanziamento complessivo di 55 milioni di euro. Il programma prevede l’installazione di un sistema di telecamere dislocate lungo i principali ingressi del polmone verde e poi il via libera ai cantieri per la riqualificazione delle mura di cinta.

La sicurezza all’interno del Parco è una delle priorità. Il progetto prevede un nuovo impianto di video sorveglianza che è in fase di allestimento in questi giorni e coinvolge i principali ingressi del Parco: Avancorte della Villa, Porta Monza, Porta Vedano, Porta Villasanta, Porta Biassono, Porta San Giorgio e Porta Montagnetta. Dopo il collaudo, il nuovo impianto sarà attivo già in occasione del Gran Premio di Formula 1. Un secondo intervento riguarda la manutenzione straordinaria delle mura perimetrali del Parco e dei Giardini Reali: a breve sarà approvato il progetto esecutivo per il recupero conservativo della cinta muraria storica e i relativi lavori potranno essere realizzati in lotti entro la fine del 2018. 

Gli obiettivi dell’accordo di programma sono tuttavia molto più ambiziosi e prevedono una pioggia di milioni per la manutenzione di tutto il comparto. Per i progetti inseriti nella seconda fase prevista dall’Accordo di Programma, finanziata con ulteriori 32 milioni di euro, il Comune aveva indicato come prioritari il recupero dell’ala Nord della Villa Reale e i lavori a Villa Mirabello, dove è necessario concludere il restauro del secondo piano, che conserva tracce storiche e artistiche di pregio risalenti al Seicento. Grande attenzione merita anche la valorizzazione del Sistema dei Mulini, in particolare il Mulino del Cantone e la sua storica torre medioevale. Nel frattempo, per sopperire alla carena di personale, il Consorzio ha siglato una convenzione con il Parco Regionale della Valle del Lambro per la gestione degli appalti del verde, grazie all’apporto di un team di professionisti del patrimonio arboreo.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Riccardo Rosa
Monzese di nascita, ma sogno California. Amo le serie tv americane e lo streaming (legale) oltre ad un'insana passione per la cara vecchia Inter. Ho 47 anni, ma nell'animo mi sento un 18enne, sempre alla ricerca di nuove esperienze con la mia nuova bicicletta fiammante. Ah già, dimenticavo: da anni sono un giornalista e con le lettere e il punto e virgola ho un rapporto viscerale. Cosa mi manca? Un biglietto aereo sempre pronto per i mari del Sud.


Articoli più letti di oggi

Ospedale San Gerardo, dopo i monitor arrivano i totem per il self check in ambulatorio

Da qualche giorno sui quattro piani della Palazzina Accoglienza dell’ospedale San Gerardo, sono attivi nuovi totem per agevolare l’accesso del cittadino agli ambulatori e per gestirne la chiamata.

Temporali su Monza: strade allagate e sottopasso con mezzo metro di acqua

A seguito del forte acquazzone verificatosi questa mattina, gli agenti della Polizia Locale hanno proceduto alla chiusura temporanea del sottopasso che conduce alla SS 36.

Monza, movida di via Bergamo: parte la denuncia del ‘comitato Monza civile’

I rappresentanti del sodalizio hanno segnalato ai carabinieri l'episodio di un concerto improvvisato con bongo e chitarre.

Operaio di professione, spacciatore nel tempo libero: arrestato 51enne di Cornate

Trovato in possesso di cocaina, 1100 euro in contanti, bilancini di precisione e materiale vario per il confezionamento

Monza, via Calatafimi: è allerta per lo spaccio di droga ai giardini pubblici

Un residente della zona ci ha segnalato il preoccupante via vai, soprattutto serale, di piccoli criminali e clienti. L'assessore Arena assicura controlli e si lamenta della legislazione nazionale.