05 Agosto 2021 Segnala una notizia
F1 a pedali: al Biassono GP un brianzolo sul podio

F1 a pedali: al Biassono GP un brianzolo sul podio

31 Agosto 2018

Mentre a Monza si scaldano i motori, al Biassono GP scendono in pista le F1, quelle a pedali. Olio sulle catene, riscaldamento muscolare e via. Luciano Casiraghi, sindaco di Biassono, assieme all’assessore allo Sport Paola Gregato hanno sventolato la bandiera, dando il via alla VII edizione del Gran Premio a pedali.

Quello di Biassono è un circuito cittadino, che parte da piazza Italia sviluppandosi tra curve e lunghi rettilinei. Un GP, giunto alla sua VII edizione che si inserisce nell’ambito del campionato (pluri)regionale 2018. Dieci piloti, 30 giri di pura adrenalina a tutta velocità, per un totale di 12km.

Ore 20,30 circa. Parte la warm up del circuito e a seguire il giro di qualifica. Poi, alle 21,30 la gara vera e propria. In Pole position il capo lista del campionato, il piemontese Marco Ruga. Ma il gruppo alle sue spalle è aggressivo. Gli ultimi saranno i primi e Ruga viene superato. Ancora. Di nuovo. Ruga passa in settima posizione.

Le file rimangono compatte. A ogni curva un sorpasso e ad ogni rettilineo una adrenalinica sfida di resistenza. I piloti attaccano, sorpassano. Di nuovo un attacco, un altro sorpasso. E se la fatica comincia a farsi sentire, il gruppo di testa rimane compatto. Una sola macchina rimane isolata. Solitaria viene doppiata.

La fila si scompatta. Chi veloce chi più lento c’è chi avanza e chi, invece, rimane indietro. In testa, a circa metà gara, rimangono solo quattro vetture. Un testa a testa “all’ultima pedalata” verso la vittoria.

Arriva l’ultimo giro, le ultime fatiche prima della bandiera a scacchi. Un grande recupero per Marco Ruga, che in volata sorpassa e se ne va. Dallo specchietto retrovisore osserva i suoi avversari. Ora è primo e li guida verso i traguardo.

Un traguardo, un podio su cui salire. Sul primo gradino c’è Marco Ruga. Sul II, Serena Alberto e sul gradino più basso del podio, il biassonese Riboldi Andrea. “Un podio anche brianzolo – asserisce il primo cittadino – di cui andar fieri”. E di fierezza, effettivamente si può parlare. Un risultato, quello di Andrea, che porta la sua Brianza al secondo posto della classifica del campionato. La sfida, adesso, quella per il titolo, è tra Brianza e Piemonte.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Massimo Chisari
Milanese di nascita, brianzolo d'adozione. Guardo il mondo attraverso la mia macchina fotografica. Osservo. Cerco. E tramite le parole, racconto. Amo il giornalismo, quello sincero perché scrivere significa smettere di respirare per raccontare con il cuore. Ho due grandi passioni. L'arte e la letteratura, quella russa soprattutto. Ma ho un unico grande amore, anzi due. I miei due cani, Hubert e Brunhilde.


Articoli più letti di oggi