15 agosto 2018 Segnala una notizia
Brianza cementificata: ecco la proposta del consigliere della Lega

Brianza cementificata: ecco la proposta del consigliere della Lega

9 agosto 2018

Che la Brianza sia ormai la zona più costruita e cementificata d’Italia è un dato. Lo dice l’ultima rilevazione dell’istituto Ispra. Il 41% di suolo è stato ormai consumato.

Il Comune peggiore è sempre Lissone con il 71,3% di suolo consumato. Il consumo di suolo non si è fermato neanche nel 2017 in Brianza, e così rispetto alla provincia di Napoli c’è stato il sorpasso. Secondo il rapporto dell’Ispra, l’Istituto superiore per la ricerca e protezione ambientale, nel 2017 in Lombardia si è arrivati a 310.156 ettari consumati. L’incremento è stato di 603 ettari rispetto all’anno precedente. Monza e Brianza è maglia nera.

C’è la necessità, afferma l’istituto, di invertire la rotta. E allora il consigliere Alessandro Corbetta lancia la proposta:

“Tutelare le nostre comunità non vuole dire solo proteggere le tradizioni e i nostri cittadini. La tutela passa anche dalla salvaguardia della nostra terra, che non può essere sfruttata sempre più dalla costruzione di nuovi insediamenti abitativi. E’ necessario fermare il consumo di suolo, potenziare le zone verdi e recuperare le aree dismesse e degradate”

“Il Consiglio Regionale  – prosegue Corbetta – ha approvato un mio emendamento al PRS (Piano Regionale di Sviluppo), che chiede di promuovere un’azione di riqualificazione paesaggistica del territorio, anche attraverso la piantumazione delle aree racchiuse fra le infrastrutture, come ad esempio gli svincoli. Nella nostra provincia si tratterebbe di centinaia di alberi solo lungo la Milano-Meda, la SS36 e la Tangenziale Est”.

“Il ripristino del verde fra le grandi strade di traffico o le linee ferroviarie permetterebbe, oltre ai benefici in termini ambientali e paesaggistici, anche un miglior controllo di erbe e piante infestanti, quali l’Ailanto o l’Ambrosia”.

“Questo tipo di interventi dovrà comunque andare di pari passo con lo stop al consumo del suolo e un vero recupero delle tante aree dismesse che si trovano nelle nostre città e nei nostri paesi, in modo da mantenere inalterato il tessuto urbano, sottrarre zone al degrado e recuperare aree verdi da consegnare alla cittadinanza”.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Matteo Riccardo Speziali
Chi sono? Matteo Riccardo Speziali, una vita nel cercare di scoprirlo (chi sono) e nel frattempo il raccontare fatti, il ricercare notizie mi tengono molto occupato. Scrivo da sempre e nel 2008 sono tra i soci fondatori di MB News che dirigo. Quando non scrivo (e non dirigo),mi piace leggere, soprattutto gialli, mi piace cucinare (e mangiare) e mi piace correre. Se avete qualche bella storia da raccontarmi o se volete denunciare un fatto chiamatemi 039361411


Articoli più letti di oggi

Lissone, massaggi a luci rosse in appartamento: due donne in manette

Le due, 48 e 37 anni, adescavano clienti su Internet e offrivano il loro "servizio" in una casa di via Mazzini. Troppe le segnalazioni dei vicini, insospettiti da un insolito via vai

Besana. Spaccata in pizzeria a Valle Guidino, ma il furto finisce male

Un brutto week end per un pizzaiolo besanese: i delinquenti hanno fatto visita al suo negozio portandosi via il registratore di cassa

Pedemontana, migliaia di solleciti in arrivo per il mancato pagamento del pedaggio

L'associazione Hq Monza segnala le incongruenze di un sistema interamente on line che non facilita il saldo da parte dei pendolari

Torna “Vimercate e Vino”, all’insegna del motto “bere meno e bere meglio”

La kermesse animerà i weekend del 30 e 31 agosto e dell'1 e 2 settembre, con degustazioni di vini rossi e bianchi provenienti da tutta Italia

Nuotare in Brianza? Ecco gli orari estivi delle piscine

L'estate si avvicina ed il caldo si fa sempre più torrido, l'unica soluzione per chi resta in Brianza? Le piscine all'aperto!