Quantcast
Usmate, Suoni Mobili 2018: arriva il gruppo jazz dalla Tunisia A.T.A. - MBNews
Cultura

Usmate, Suoni Mobili 2018: arriva il gruppo jazz dalla Tunisia A.T.A.

Sul palco del Festival la fusione tra jazz, blues e il canto religioso tradizionale del Medio Oriente sufi per una rilettura inedita e originale.

notturni-musicamorfosi-vimercate-suoni-mobili-01

Suoni Mobili torna dal 28 giugno al 4 agosto con 44 concerti in 27 comuni della provincia di Milano, Lecco e Monza e Brianza. Il Festival di Musicamorfosi e del Consorzio Brianteo Villa Greppi ospiterà il supergruppo jazz A.T.A. giovedì 5 luglio alle 21.30 a Villa Scaccabarozzi di Usmate Velate.

L’appuntamento si inserisce nel filone tematico delle Jazz Night del Festival, dedicate all’esplorazione dei talenti della scena jazz italiana e mondiale. Gli A.T.A., gruppo di rilievo internazionale dalla Tunisia, proporrà un’inedita fusione tra la tradizione musicale occidentale e quella mediorientale. Il jazz si fonde con il sufi, canto religioso del mondo arabo, creando un’unione di stili e contaminazioni unica nel suo genere. Gli A.T.A. celebrano questo incontro di culture presentando il loro primo disco Acoustic Tarab Alchemy (Odradek Records, 2018), dove canto mistico e pianoforte jazz si intrecciano in un repertorio di note e parole antiche guidati da contrabbasso e percussioni. Gli A.T.A. Porteranno sul palco di Suoni Mobili un’esperienza d’ascolto che riconduce alla collettività dei rituali sufi, cercando le frequenze comuni tra Oriente e Occidente attraverso la musica e mettendo in discussione le barriere artistiche e culturali di due mondi apparentemente lontani.

“Il Festival è costellato di presenze di grandissimi artisti da tutto il mondo e allo stesso tempo si dimostra capace di valorizzare il patrimonio artistico e culturale locale – afferma Saul Beretta, direttore creativo di Suoni Mobili – il 2018 vede un aumento dei numeri del Festival: 44 i concerti site specific, 27 gli enti coinvolti e ospiti da 20 paesi dal mondo. Con questa nuova edizione, Suoni Mobili riafferma la volontà di essere un punto di riferimento inesauribile per il numero, la capillarità e la grandissima qualità di un palinsesto che è così diversificato da interessare e coinvolgere un mondo di giovani, famiglie, anziani. Lungo quasi sei settimane Suoni Mobili sparge musica, cultura e relazioni nella collettività delle tre province lombarde coinvolgendo istituzioni pubbliche, enti religiosi, consorzi pubblici e privati.

In parallelo a musica, spettacolo e approfondimenti, MrPaip The Sicilian Carreting con specialità siciliane e Stella Indian Street Food di via Copernico 63 a Milano.

Ai concerti di Suoni Mobili 18 sarà inoltre possibile ricevere in cambio di una piccola donazione il Disco Mobile #6 il ‘Greatest Hits’ del Festival quasi 80’ di musica selezionata da Saul Beretta, quasi tutta del tutto inedita, a tiratura limitata, stampato a sostegno del festival e che riassume il meglio della musica presentata in questa edizione, con inediti assoluti di Marco Mezquida, Elina Duni, Phase Duo, Zanisi e Guyot e alcuni ‘live highlights’ di concerti esaltanti dell’edizione 2017.

Rinnovata anche quest’anno la proposta d’adesione alla manifestazione, tramite donazione minima di 2 euro a ogni concerto, per sostenere il festival in equilibrio delicato tra sponsor privati e contributi di Enti pubblici e autofinanziamento.

Seguili sui Social con gli hashtag del Festival:

#suonimobili
#musicamorfosi

I musicisti

A.T.A project
Houcine Ataa voce e percussioni
Gaia Possenti pianoforte
Bruno Zoia contrabbasso
Simone Pulvano percussioni

Programma

5.7
h 21.30 Usmate Velate
Villa Scaccabarozzi | via D. Aligheri 20
A.T.A Acoustic Tarab Alchemy

In foto: serata di Vimercate