Quantcast
Seregno, insulti al neo eletto sindaco sui muri dello Stadio Ferruccio - MBNews
Attualità

Seregno, insulti al neo eletto sindaco sui muri dello Stadio Ferruccio

Sono comparse lunedì 9 giugno una serie di scritte con indelebile nero contro il Primo cittadino, che lo definiscono un "Comunista mangia bambini" e in altro modo

Seregno-muro-imbrattato-contro-il-sindaco

Insulti al neo eletto sindaco di Seregno, Alberto Rossi. Sono comparse lunedì 9 luglio, sul muro dello Stadio Ferruccio, una serie di scritte contro il Primo cittadino, che oltre a definirlo un “Comunista mangia bambini”, non risparmiano insulti.

La questione è stata segnalata sui social, in paticolare da Paolo Cazzaniga, presidente dell’associazione “Seregn de la memori”, che ha sottolineato il gesto come “segno di ignoranza e inciviltà”, perché «È lo stadio di tutta la città (che sia governata dalla destra, dalla sinistra, dal centro o, esperienza recente, pure dal commissario prefettizio…) ed è lo stadio di tutti i seregnesi (di qualsiasi parte politica essi siano, perché lo sport non fa distinzioni politiche)». 

Non si sa chi sia il responsabile del gesto, che arriva a poche settimane dalla vittoria elettorale di Rossi e a pochissimi giorni dalla prima seduta del Consiglio comunale cittadino, che si riunirà venerdì 13 luglio.