17 Ottobre 2021 Segnala una notizia
Tomorrowland: che spettacolo il festival di musica elettronica!

Tomorrowland: che spettacolo il festival di musica elettronica!

29 Luglio 2018

Uno dei maggiori simboli della Brianza. Uno tra i più conosciuti in tutta Italia. L’Eni Circuit di Monza. Passato dal rombo dei motori al suono delle casse di dj internazionali. Per la prima volta in Italia è arrivato il grande festival di musica elettronicaTomorrowland, l’attesa è finita.

«Un evento che ha richiamato gente da tutta Italia e così tante persone che si divertono assieme: non può che essere un bellissimo segnale – dichiara Massimiliano Longo, assessore alla Cultura di Monza – Una grande conquista per questa Amministrazione».

Sabato 28 luglio. Autodromo di Monza. Non le auto sfreccianti a 300 km/h, le protagoniste della giornata, ma quattordici ore di musica. Dalle 12 alle 2 del mattino. Quindici mila spettatori che letteralmente hanno riempito i prati dell’autodromo. «Un impegnativo lavoro organizzativo. Un grande evento – dichiara Marta Falcon, ufficio stampa dell’evento italiano  – che spero si potrà replicare anche l’anno prossimo». Tomorrowland, per la prima volta e direttamente dal Belgio, è giunto in Brianza.

DI COSA SI TRATTA?

Un festival di musica elettronica che si svolge, in contemporanea, con altri paesi europei. Un panorama, quello musicale, del tutto internazionale. Da Martin Solveig a Klingande e Claptone, tanto per citare i più famosi, fino a Selton e tanti altri. «Quando a febbraio 2018 – spiegano gli organizzatori – venne annunciato che il format Unit Tomorrowland, sarebbe sbarcato in Italia, all’apertura delle prevendite, i biglietti sono stati esauriti in poche ore».

Un viale alberato apre la strada ad un grande arco da attraversare, per entrare nel clou dell’evento. Si apre alla vista un palco di 350 mq. Sfondo di una cornice fantasy, che asseconda la tradizione del festival.

Cocktails, cibo, musica e divertimento. Un richiamo, vietato ai minori di 18 anni, che ha coinvolto ogni fascia d’età. A fare da collante la musica elettronica. Uniti all’insegna della convivialità. «Veniamo da Roma – racconta un gruppo di amici – e siamo rimasti affascinati sia dalla location, molto suggestiva, che dall’ ottima organizzazione».

E a proposito di organizzazione, da un punto di vista tecnico, «il festival – spiegano gli organizzatori – è stato un capolavoro assoluto». Un evento per cui non sono serviti soldi. Almeno non quelli reali. Infatti, grazie alla tecnologia dei braccialetti cashless, caricabili anche online, è stato possibile comprare cibo e bevande in modo rapido, sicuro e senza portafoglio alla mano. In più, grazie alla connessione via satellite, lo show è stato sincronizzato in tutte le location coinvolte. Abu Dhabi, Italia, Libano, Malta, Messico, Spagna e Taiwan. Un tour in streaming per il globo «attraverso cui – dichiarano gli organizzatori – si è entrati in un’altra dimensione». Il pubblico infatti, è stato ripreso dalle telecamere e trasmesso in tutto il mondo grazie al collegamento via satellite con Boom.


Il comune di Vedano, oltre all’assoluto divieto imposto a terzi di vendere super alcolici  e bevande in contenitori di vetro, ha disposto un’ordinanza anti bagarinaggio, con multe fino a 500 euro.L’ordine pubblico è stato rispettato. Il divertimento non ha avuto eccessi. «È bello vedere – dichiara un’organizzatrice – come nonostante tutta questa gente, tutto sia andato per il meglio». Niente risse o tristi spettacoli da rave party insomma. Solo musica e divertimento e, in alcuni casi, una tenera cornice d’amore.

L’evento, in Italia, è stato organizzato da 5 Guys Company, una società fondata da giovani imprenditori che, con il format Overmind, hanno portato nel nostro paese producer come Hardwell e Martin Garrix.

Insomma, se per l’Italia è stata l’occasione di vivere un’esperienza unica, quello di Unite with Tomorrowland è stato un fenomeno globale capace di connettere fan da ogni angolo del mondo.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Massimo Chisari
Milanese di nascita, brianzolo d'adozione. Guardo il mondo attraverso la mia macchina fotografica. Osservo. Cerco. E tramite le parole, racconto. Amo il giornalismo, quello sincero perché scrivere significa smettere di respirare per raccontare con il cuore. Ho due grandi passioni. L'arte e la letteratura, quella russa soprattutto. Ma ho un unico grande amore, anzi due. I miei due cani, Hubert e Brunhilde.


Articoli più letti di oggi