29 Marzo 2020 Segnala una notizia
Piffer: gettone solo ai consiglieri davvero presenti ai lavori in aula

Piffer: gettone solo ai consiglieri davvero presenti ai lavori in aula

5 Luglio 2018
Una soluzione contro possibili toccate e fughe di politici in consiglio comunale che, a oggi, potrebbero certificare la loro presenza in aula salvo poi uscire dopo pochi minuti vedendosi comunque riconosciuto il gettone di presenza. Paolo Piffer, capogruppo di Civicamente, torna alla carica, per la seconda volta in due anni, per chiedere più trasparenza rispetto all’effettiva partecipazione ai lavori in aula dei consiglieri.
Una richiesta formulata più per prevenzione che per necessità dato che la situazione “non va malissimo” ha affermato il consigliere. L’idea è quella di riconoscere il gettone di presenza di 70 euro lordi (55 euro netti) solo a chi rimane in Consiglio per almeno i due terzi delle sedute. Insomma, per vedersi riconosciuto il gettone non basterebbe più semplicemente certificare l’arrivo in aula ma anche l’effettiva presenza tra i banchi durante i lavori.
“I cittadini hanno il diritto di sapere se il loro rappresentante è stato in aula 5 minuti o 4 ore – ha spiegato Piffer -, solo così potranno fare le dovute valutazioni e poi decidere liberamente se riconfermargli la fiducia oppure no”. La richiesta è stata formulata due anni fa all‘amministrazione Scanagatti e ora Piffer la ripropone alla nuova amministrazione di centro destra. 
“Ovviamente siamo disposti a rivederla insieme agli altri consiglieri in modo da arrivare ad un documento condiviso purché non snaturato della sua natura. Precisiamo che l’intenzione non è quella di giudicare la qualità dell’operato dei consiglieri ma di rendicontare in modo più puntuale l’attività consiliare, e magari far risparmiare qualche euro al Comune”.
Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Paola Brambillasca
Da sempre con una matita in mano. All’inizio disegno, alla fine scrivo. Per diletto e per lavoro. Sono fortunata, riesco a fare ciò che amo.


Articoli più letti di oggi

Coronavirus, a Monza e Brianza 2.086 positivi. +138 rispetto a ieri

Nella provincia di Monza e Brianza sale ancora il numero dei contagi: sono 2.086 i pazienti positivi al Covid-19 (+138 rispetto a ieri). Una crescita lenta ma costante.

Coronavirus, ANACI: “Attenzione ai condomini, le parti comuni sono a rischio”

I condomini, in piena emergenza Coronavirus, sono un luogo di potenziale contagio. L'allarme di ANACI e il vademecum che ogni palazzo dovrebbe rispettare.

Coronavirus, i contagi nella provincia di Monza e Brianza. Dati in crescita

Cresce il numero dei pazienti positivi al Coronavirus in Brianza. Nell’intera provincia ieri si contavano 1.750 casi.

Coronavirus, donate 600 mascherine da snorkeling jn poche ore: stop alle donazioni

La provincia :"Ringraziamo di cuore  tutti i cittadini per avere risposto con generosità e tempestività all'appello lanciato."

Coronavirus, in Brianza 2.265 positivi. A Monza si superano i 400 casi

Il San Gerardo di Monza ha gli stessi pazienti delle aree calde perchè grazie ai trasferimenti si riesce a far reggere ancora anche i presidi più esposti.