24 Agosto 2019 Segnala una notizia
Monza, concorso vigili urbani: il comandante finisce alla disciplinare

Monza, concorso vigili urbani: il comandante finisce alla disciplinare

10 Luglio 2018

Il sindaco su tutte le furie, il comandate dei vigili davanti alla disciplinare. Il Consiglio comunale di lunedì sera, svoltosi a porte chiuse per tutelare la privacy di persone non elette, ha aggiunto un nuovo capitolo alla vicenda del concorso dei vigili al quale ha partecipato il figlioccio del capo della polizia locale di Monza, Pietro Vergante. Il sindaco, Dario Allevi, al termine della seduta ha ricostruito quanto accaduto per filo e per segno e sebbene la procedura del concorso al termine della quale il ragazzo si è piazzato primo sia formalmente corretta, il primo cittadino non ha lesinato critiche nei confronti del comandante, che adesso dovrà spiegare alla commissione disciplinare il suo ruolo rispetto alla partecipazione del figlio.

Come oramai è noto, la settimana scorsa, dopo che da fonti interne al comando di via Marsala era giunta la segnalazione che il figlioccio di Vergante aveva vinto il concorso, mentre i figli di altri cinque ufficiali non ce l’avevano fatta, l’ufficio Risorse umane del Comune aveva deciso di congelare il concorso indetto la scorsa primavera per assumere sei nuovi agenti. Il primo cittadino ha fornito un resoconto con la ricostruzione di tutto l’iter seguito dal concorso e del ruolo ricoperto da Vergate, fino al 13 marzo componente della commissione, ma poi dimissionario il 16.

Una finestra temporale che da un punto di vista formale salva (per il momento) il concorso, ma d’altra espone Vergante, e indirettamente il sindaco che lo ha voluto su quella poltrona per ripristinare sicurezza e legalità a Monza, in una situazione più che imbarazzante.
“Quanto fatto dal comandante è una questione di opportunità e fiducia – ha detto il sindaco -. Il suo comportamento è stato inopportuno, avrebbe dovuto informarci subito della partecipazione del figlio della sua compagna in modo che saremmo potuti intervenire nominando una commissione esterna. Invece in questo modo ha messo in grave difficoltà il Comune, dobbiamo attendere di capire che scelte fare sulla validità del concorso, oltre a essere anche stata esposta l’immagine della città. L’amministrazione comunale è parte lesa e la fiducia verso il comandante è ormai minata”.

Nel frattempo, Pd all’attacco. “Vergante è stato scelto da Allevi proprio per sviluppare uno dei punti cardine del loro programma che sono sicurezza e legalità – ha spiegato Egidio Riva, capogruppo Pd in aula -. Adesso però Allevi dice che non ha più fiducia del comandante in carica ma ci deve anche spiegare come ha intenzione di risolvere il problema. Non sappiamo quale sorte toccherà al comandante e non sappiamo nemmeno che fine farò il concorso”.

Dura anche la presa di posizione di Paolo Piffer della lista Civicamente. “Se la commissione disciplinare dovesse confermare i fatti – ha spiegato -, sarebbe gravissimo. Così come ho trovato molto gravi alcune dichiarazioni rilasciate dal Pd sui social, secondo le quali Vergante avrebbe fatto parte della commissione. Non è così. Si tratta di un falsità e credo che sia arrivato il momento di capire che i social non sono una cosa da perdere alla leggera sulla quale si può scrivere qualunque cosa.”

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate il 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi

Fermata ferroviaria Monza Est, sottopasso via Einstein: a settembre arriva l’appalto

Il 27 agosto scade il bando per la realizzazione della tanto attesa opera infrastrutturale. Che ha un importo di 1,5 milioni di euro e dovrebbe essere pronta per l'estate 2020.

Forza la saracinesca di una cartoleria e tenta il furto: arrestato 45enne

Il ladro, incensurato, residente a Busnago ma di fatto domiciliato a Monza nel quartiere San Rocco, ha subito confessato

Monza, approvato progetto adeguamento dell’asilo notturno di via Raiberti

La giunta Allevi ha varato l'intervento con uno stanziamento di quasi 200 mila euro.

Monza, via Calatafimi: è allerta per lo spaccio di droga ai giardini pubblici

Un residente della zona ci ha segnalato il preoccupante via vai, soprattutto serale, di piccoli criminali e clienti. L'assessore Arena assicura controlli e si lamenta della legislazione nazionale.

Temporali su Monza: strade allagate e sottopasso con mezzo metro di acqua

A seguito del forte acquazzone verificatosi questa mattina, gli agenti della Polizia Locale hanno proceduto alla chiusura temporanea del sottopasso che conduce alla SS 36.