29 Febbraio 2020 Segnala una notizia
Monza, concorso di polizia locale sospeso. Infuria la polemica in Comune

Monza, concorso di polizia locale sospeso. Infuria la polemica in Comune

6 Luglio 2018

Sarà deciso lunedì il destino del concorso indetto dal Comune di Monza per l’assunzione di sei nuovi agenti polizia locale sospeso per la presenza fra i vincitori del figlioccio di Pietro Vergante, il comandante dei vigili. Nel frattempo, dentro e fuori il palazzo infuria la polemica fra l’opposizione di centro sinistra e la giunta di centro destra guidata da Dario Allevi.

Il concorso finito sotto la lente della giunta municipale è dello scorso 16 aprile e prevedeva un’assunzione a tempo indeterminato mediante contratto di formazione lavoro di 12 mesi. Requisiti richiesti: diploma di maturità ed età compresa fra i 18 e 32 anni. Alla prima prova scritta, svoltasi un mese dopo, sono stati ammessi 249 candidati. Di questi, solo 47 hanno superato l’esame e sono passati alla successiva prova orale tenutasi fra la fine di maggio e l’inizio di giugno, al termine della quale sono promossi in 26. L’8 giugno il Comune ha provveduto a pubblicare la graduatoria finale e secondo le disposizioni i contratti per i sei posti disponibili sarebbero dovuti diventare operativi il 2 luglio.

“Ci è stato segnalato che uno dei sei candidati sarebbe il figlio della compagna del comandante – spiega l’assessore -. Per il momento non posso dire molto, solo che stiamo facendo tutte le verifiche necessarie e che contiamo di concludere i controlli nel giro di quale giorno. Comunque, il comandante Vergante non ha fatto parte della commissione giudicante”. La segretaria del Partito democratico, tuttavia, ha rilasciato un comunicato nel quale accusa Arena di dire il falso. Il Pd ha infatti individuato una determina dirigenziale che nomina proprio Vergante come componente della commissione.

“Il comandante dei vigili scelto dall’amministrazione di centrodestra, ovvero l’uomo che rappresenta le innumerevoli promesse di legalità e di sicurezza della gestione Allevi, sembra alle prese, quantomeno, con un conflitto di interesse molto grave – si legge nella nota -. Come Partito Democratico chiediamo chiarezza assoluta, la piena assunzione di responsabilità dal punto di vista politico e auspichiamo qualcosa di diametralmente opposto da quanto offerto dall’amministrazione, ovvero il silenzio”.

Arena ha tuttavia ha replicato che “basta consultare l’Albo pretorio per scoprire l’esistenza di una seconda determina che sostituisce Vergante con un altro dirigente”. Botta e risposta, dunque, al termine del quale resta comunque l’imbarazzo della giunta per la situazione che si è venuta a creare e per l’opportunità legata alla partecipazione del figlioccio di Vergante al concorso (è il figlio della sua compagna). Nel prossimo Consiglio comunale in programma per lunedì sera è prevista battaglia.

Tutta la documentazione, nel frattempo è passata nelle mani del direttore generale del Comune, che con la collaborazione del direttore del personale e dell’avvocatura stanno passando al setaccio tutti i verbali del concorso. A loro spetterà il compito di dirimere la questione e decidere se convalidare o annullare il bando di assunzione.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Redazione
La redazione di MB News è composta da giornalisti professionisti e pubblicisti. Il direttore è Matteo Speziali col quale ogni giorno chi collabora con il giornale si confronta per offrire a voi lettori un giornale di giorno in giorno più interessante e più vicino a voi. Se avete qualche bella storia da raccontarci o se volete denunciare un fatto chiamate lo 039361411 oppure scrivete a redazione@mbnews.it .


Articoli più letti di oggi

Monza e Brianza, ripartono le attività sportive: ecco come cambia l’ordinanza

Nella provincia di Monza e Brianza, come nel resto della zona "gialla" della Lombardia, si potranno svolgere attività ludiche e sportive purché si evitino gli spogliatoi.

Coronavirus, la Lombardia chiede ancora scuole chiuse e misure restrittive al Governo

Le misure che la Lombardia vuole ancora mettere in atto mirano al contenimento dell'epidemia.

La storia della mummia del Duomo di Monza

Nel XV secolo Milano era in preda a una guerra dinastica per la successione del ducato. Monza invece, riuscì a guadagnarsi una propria autonomia, grazie anche ad un uomo che divenne leggenda, nel modo più macabro immaginabile.

Riapertura delle scuole: la Lombardia decide nel weekend

Per sapere se lunedì 2 marzo sarà possibile tornare a scuola bisognerà attende il fine settimana. Le dichiarazioni del presidente Fontana e del vice Sala.

Addis niente conferma. Villa Reale e Parco: si cerca nuovo Direttore Generale

E' ufficiale: Regione Lombardia cerca il nuovo direttore generale del Consorzio Villa Reale e Parco di Monza. Non è stato quindi confermato in automatico l'attuale direttore, Piero Addis.