Quantcast
Monza. Al via le serate di architettura al Belvedere di Villa Reale. P’arcnouveau l’ospite inaugurale - MBNews
Cultura

Monza. Al via le serate di architettura al Belvedere di Villa Reale. P’arcnouveau l’ospite inaugurale

Il 19 luglio inaugurano le serate dedicate al mondo dell'architettura con tanti ospiti di fama internazionale in calendario.

monza villa reale luminarie mb

Torna anche quest’anno l’appuntamento con “Serate di architettura al Belvedere”, ciclo di incontri che porteranno, da luglio a novembre, sette progettisti di fama internazionale al Triennale Design Museum del Belvedere: la kermesse si apre giovedì 19 luglio con P’arcnouveau, lo studio milanese fondato nel 2008 da Margherita Brianza, e poi Luca Manzocchi. Studio che ha affrontato importanti esperienze professionali come, per citarne una, il grande parco CityLife, lavoro molto complesso sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista del processo sociale, che ospita anche un museo d’arte contemporanea all’aperto (ArtLine) con opere site-specific di artisti di fama mondiale.

Trasversalmente, il tema della prima conferenza

L’iniziativa, promossa dalla Commissione Cultura dell’Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Monza e Brianza, in collaborazione con Triennale di Milano, nasce con l’obiettivo di coinvolgere un pubblico specialistico, e non, sui temi dell’architettura, del design e del paesaggio.

Il primo tema che verrà affrontato con l’ospite inaugurale, P’arcnouveau, si intitola appunto “trasversalmente” proprio perché lo studio paesaggistico di Milano abbraccia entrambi gli aspetti della progettazione, la ideazione e la tecnica nella profonda convinzione che queste si supportino a vicenda per il raggiungimento di un risultato di grande impatto.

L’obiettivo di questi incontri, che di anno in anno riscuotono sempre più successo, è quello di far emergere le “diverse voci” del panorama progettuale italiano e internazionale, giocando sulla diversità di approccio e visione come elemento di ricchezza della proposta. E i nomi degli ospiti che hanno preso parte alla kermesse, anche nelle edizioni precedenti, evidenziano l’importanza e la particolarità di queste serate. Per citarne alcuni: Francesco Librizzi, Cba Camillo Botticini Architect, Liverani / Molteni, Act Romegialli, Riccardo Blumer, Guidotti Architetti, bergmeisterwolf architekten, Raul Pantaleo Tamassociati, Estudio Carme Pinós, Migliore+Servetto Architects, Atelier Verticale Architetti, Stefano Boeri Architetti.

“Di anno in anno, questa importante iniziativa culturale ha visto un numero sempre crescente di partecipanti, non solo architetti o professionisti ma anche semplici appassionati alla materia, registrando di norma una media di 90-100 presenze a incontro – fa sapere Andrea Meregalli, Vice Presidente dell’Ordine degli Architetti PPC di Monza e Brianza e responsabile della Commissione Cultura dell’Ordine – Per l’incontro che ha visto come ospite Stefano Boeri si sono avute 220 presenze, con un collegamento in diretta-video e proiezione nel teatrino di Villa Reale. I professionisti coinvolti, non solo italiani, hanno raccontato la loro attività attraverso racconti appassionanti”.


Serate al Belvedere, edizione 2018

E non sarà sicuramente da meno l’edizione di quest’anno perché gli ospiti in programma sono davvero degni di nota. Dopo la serata di inaugurazione, fissata per giovedì 19 luglio alle 19, gli incontri proseguiranno fino a novembre. Ecco i prossimi appuntamenti da segnare in agenda:

  • il 13 settembre, il Belvedere di Villa Reale ospiterà Laura Peretti, architetto che ha studiato il progetto di riqualificazione della celebre “muraglia” della periferia di Roma;
  • il 27 settembre sarà la volta di Systematica, studio milanese;
  • il 18 ottobre conferenza a tema con Arup, società che presta servizi professionali di ingegneria, design e altro per ogni aspetto dell’ambiente edile; è presente in America, in Australia, all’est dell’Asia e in Europa;
  • 8 novembre, in Villa l’ospite sarà Caravatti_Caravatti, studio che nel 2017 si è portato a casa il premio di architetti dell’anno;
  • 15 novembre, Giuseppina Grasso Cannizzo incanterà gli ospiti di Belvedere: architetto italiano, con base a Ragusa, che negli ultimi anni ha ricevuto diversi riconoscimenti, in Italia e nel mondo. Segnalata al Mies van der Rohe Award, vincitrice per ben due volte del RIBA Awards/EU e del premio Medaglia d’Oro alla Carriera, nel 2016 la Giuria della XV Biennale di Architettura di Venezia, curata da Alejandro Aravena, le ha assegnato la Menzione Speciale per l’installazione Onore Perduto.
  • 29 novembre Martin Rauch chiude il ciclo di incontri, l’architetto che costruisce edifici senza usare il cemento.

Per informazioni Ordine degli Architetti di Monza e Brianza www.ordinearchitetti.mb.it. Tel. 039.2307447.1, www.mb.camcom.it. Tel. 039/2807598.