24 Luglio 2019 Segnala una notizia
Lissone, nuovo progetto di videosorveglianza

Lissone, nuovo progetto di videosorveglianza

10 Luglio 2018

Sei telecamere di ultima generazione situate nei punti di ingresso della città per la lettura bidirezionale della targa degli autoveicoli, oltre a 9 punti di controllo all’interno del Museo d’arte Contemporanea per un maggior presidio della struttura.

È questo il nuovo progetto di videosorveglianza progettato dall’Amministrazione Comunale di Lissone, approvato dalla Giunta Comunale e presentato a Regione Lombardia con richiesta di co-finanziamento. L’implementazione dei sistemi di sorveglianza, così come da progetto, ha una spesa prevista pari a circa 75.000 euro, di cui è stato richiesto un contributo regionale pari a 40.000 euro.

“Prosegue l’impegno per garantire maggior sicurezza sul territorio comunale e per acquisire informazioni relativamente agli autoveicoli in transito – sottolinea Ferdinando Longobardo, comandante della Polizia locale di Lissone – abbiamo definitivo un nuovo progetto di videosorveglianza per il quale sarà presentata domanda di co-finanziamento a Regione Lombardia, con l’auspicio di poter realizzare in tempi ristretti l’implementazione all’attuale presenza di telecamere di controllo in città”.

L’obiettivo del nuovo sistema di videosorveglianza è quello di superare due criticità attualmente presenti sul territorio: il passaggio dei sistemi di controllo targa da unidirezionali a bidirezionali e l’implementazione delle telecamere di contesto all’interno del Museo Civico.

Sul territorio di Lissone sussistono attualmente sei punti di videosorveglianza con lettura targa situati in via Carducci, Zanella, Repubblica/Nobel, Martiri della Libertà/Di Vittorio, dei Platani e Como.

Per dare maggior valenza al controllo dei veicoli in transito, il passaggio del sistema di videosorveglianza da monodirezione a bidirezionale permetterebbe la lettura della targa dei mezzi in transito in ambo i sensi. Un’operazione possibile attraverso l’implementazione per ogni singola postazione con una ulteriore telecamera “all-in-one” completa di sensore bianconero e sensore a colori, OCR (Optical Character Recognition) on board, illuminatore IR, in grado di eseguire il processamento della targa a bordo. Una telecamera di ultima generazione, idonea per il monitoraggio dei veicoli e del traffico su strade a scorrimento veloce, caratterizzata da un sistema a doppia testa.

Il sistema permette l’acquisizione di dati e immagini idonee per l’interfacciamento con il Sistema Centrale Nazionale Targhe e Transiti (SCNTT), secondo le specifiche tecniche in materia (Centro Elettronico Nazionale – per la gestione, il coordinamento e lo sviluppo degli archivi e delle procedure informatizzate della Polizia di Stato – Specifiche integrazione dei sistemi LPR periferici al Sistema Centralizzato Nazionale Targhe e Transiti).

Nell’ambito della struttura del Museo sono attualmente presenti 5 telecamere di contesto dislocate nei diversi piani dell’edificio. Per rendere più efficace il controllo il nuovo progetto di videosorveglianza prevede di sostituire le 5 telecamere esistenti e di incrementare il numero complessivo con altre 4 telecamere di contesto.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

A fuoco appartamento sopra supermercato: paura a Seveso

Non risultano feriti o intossicati, solo tanto spavento a causa del fumo che si è propagato anche all'interno dell'esercizio commerciale

Monza, neopatentato causa tamponamento a catena in via della Giardina

Nessun ferito ma tanti i danni causati dall'incidente

Calci, pugni e rapine a mano armata: sgominata baby gang nel vimercatese

Quattro minorenni sono accusati di aver commesso almeno 12 rapine a danno di giovanissimi, picchiandoli e minacciandoli con un coltello. Avevano come base operativa Le Torri Bianche

Monza, insulti on line: il consigliere Lamperti mette a cuccia la leonessa da tastiera

L'esponente del Pd era stato aggredito per iscritto a causa di alcuni suoi post sul tema immigrazione.

Via Italia a Monza “ripulita” dal degrado grazie alla Polizia Locale

Il servizio ha visto coinvolti 15 agenti del Comando di via Marsala