12 Novembre 2019 Segnala una notizia
Lissone, Bando Sto@ 2020: riaperti i termini. Disponibili ancora 75mila euro

Lissone, Bando Sto@ 2020: riaperti i termini. Disponibili ancora 75mila euro

23 Luglio 2018

Un contributo a fondo perso fino ad un massimo di 20.000 euro per sostenere operatori che investono nella riqualificazione e nell’ammodernamento tecnologico di negozi e spazi sfitti collocati nel Centro città e nella frazione di Santa Margherita.

Dopo la prima scadenza fissata al 30 maggio 2018, risulta ancora disponibile una dotazione finanziaria di poco superiore a 75mila euro, garantiti da Regione Lombardia e dal Comune di Lissone.

Per questo, la Giunta Comunale di Lissone ha approvato la riapertura del “Bando per la concessione di contributi a fondo perduto alle micro, piccole e medie imprese del commercio, turismo, artigianato e dei servizi per il recupero di spazi sfitti nel Comune di Lissone”, azione che si inserisce all’interno delle misure a contrasto dell’indebolimento commerciale dei Centri urbani promosse dal progetto “Lissone DUC – Dynamic Urban Center”.

Il progetto è stato sviluppato dal Distretto Urbano del Commercio di Lissone e finanziato da Regione Lombardia, nell’ambito dell’iniziativa “Sto@2020 – Successful Shops in Town-centers through Traders, Owners & Arts Alliance”.

A disposizione degli operatori ci sono ancora 75.000 euro, di cui parte stanziati da Regione Lombardia e parte dal Comune di Lissone. Il contributo agli operatori è concesso per interventi funzionali all’insediamento di attività d’impresa in spazi sfitti ubicati nelle due aree individuate all’interno del Distretto Urbano del Commercio (Centro città e Frazione di Santa Margherita).

Per ciascun operatore, il contributo erogabile massimo sarà di 20.000 euro. La tipologia degli interventi ammessi riguarda ripristino strutturale, riqualificazione esterna delle strutture e miglioramento dei servizi alla clientela quali installazione di sistemi wi-fi gratuiti e vetrine interattive.

Le domande di contributo potranno essere presentate fino all’esaurimento delle risorse finanziarie disponibili e in ogni caso entro la fine del 2018, utilizzando la modulistica scaricabile dal sito istituzionale del Comune di Lissone.

“Con questo strumento, di cui già hanno usufruito operatori economici nei mesi passati, lavoriamo per favorire la rivitalizzazione dei centri urbani e per contrastare la desertificazione commerciale che incide anche sull’aspetto sociale della città – dichiara Alessandro Merlino, assessore allo Sviluppo Economico – Inoltre, per i beneficiari del contributo, viene confermata l’applicazione delle agevolazioni tariffarie e la riduzione dei tributi locali per il primo anno di insediamento dell’esercizio commerciale e per i due successivi pari al 20% della tariffa finale della tassa sui rifiuti (TARI) e al 30% del canone per le eventuali occupazioni di spazi ed aree pubbliche (COSAP)”.

A queste si aggiungono la riduzione delle aliquote IMU e TASI già deliberate dal Consiglio comunale nel 2016 e riconfermate con l’obiettivo di incentivare l’utilizzo di spazi inutilizzati presenti sul territorio.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

Monza, pulizia d’autunno al deposito veicoli abbandonati della polizia locale

Negli anni sono stati accatastati 33 fra autoveicoli e motocicli e 29 biciclette che nessuno a ha rivendicati. Saranno demoliti

Incendio al castello di Sulbiate: arrestata l’autrice del rogo

E' finita in manette l'autrice dell'incendio al castello di Sulbiate: si tratta di una donna italiana, impiegata, residente nella periferia ovest di Milano. Il movente è passionale.

Addio al giudice Giuseppe Airò: era da 40 anni in servizio al Tribunale di Monza

E' deceduto oggi il giudice del Tribunale di Monza Giuseppe Natalino Airò. Sessantotto anni, dagli anni Ottanta in servizio a Monza. Era da alcuni mesi assente dal lavoro per problemi di salute.

Concorezzo, violenta lite tra due donne fuori da un locale: una finisce in ospedale

Violenta lite tra due donne di nazionalità ecuadeoregna, a Concorezzo, fuori da un locale. Una delle due ha avuto la peggio ed è finita in ospedale in codice giallo.

Sequestrati 4500 prodotti per la casa e la scuola: denunciato il proprietario del negozio

Sequestrati 4500 prodotti contraffatti per la scuola e per la casa: a individuarli in un negozio di Concorezzo, una pattuglia della Guardia di Finanza. Il titolare dell'esercizio, un cittadino 40enne di etnia cinese, è stato denunciato a piede libero.