Quantcast
Incidenti stradali: ogni anno ferite 250mila persone. I dati di 2NOVE9 - MBNews
Attualità

Incidenti stradali: ogni anno ferite 250mila persone. I dati di 2NOVE9

L'associazione con sede a Camparada organizza una serie di incontri riconosciuti dal Ministero dell’Interno per sensibilizzare ed educare alla guida sicura

carabinieri-controlli-strada-notturni-by-cc

Ogni anno 250mila persone rimangono ferite a seguito di incidenti stradali. Per sensibilizzare sul problema ed educare gli automobilisti a una guida sicura, l’associazione 2NOVE9 bikers care di Camparada sta promuovendo e organizzando una serie di incontri riconosciuti dal Ministero dell’Interno che, con la collaborazione della Polizia Stradale, vedranno applicazione prima sul territorio milanese e poi sull’intero territorio nazionale.

Primo incontro a Milano, per venerdì 6 luglio, con il coinvolgimento del Consolato Ecuadoregno: dalle 12 alle 18, presso il Comando della Polizia Stradale di via Jacopino da Tradate interverranno circa 15 ecuadoriani per una giornata all’insegna della formazione e dell’educazione stradale.

«La nostra associazione è nata per tutelare le vittime in caso di incidente ed aiutarle nel percorso di reinserimento sociale – racconta Roberto Cancedda, Presidente di 2NOVE9 – Il nostro obiettivo è anche quello di ridurre in maniera concreta il numero di incidenti stradali e, per farlo, abbiamo analizzato le statistiche degli incidenti conseguenti all’assunzione di alcool e sostanze stupefacenti, pensando quindi ad una formazione dedicata al personale diplomatico dei consolati esteri finalizzato, a sua volta, alla formazioni delle comunità di differenti nazionalità presenti nel territorio italiano. A fronte delle differenze multi-etniche, sono state messe a punto lezioni mirate con contenuti specifici a seconda delle singole culture. Per facilitare un maggior apprendimento e quindi una resa migliore nella ricezione delle regole, queste lezioni verranno successivamente impartite da persone della medesima nazionalità degli allievi».

Secondo i dati in mano all’associazione, ogni anno 250mila persone rimangono ferite a seguito di incidenti stradali, 26mila (una popolazione come Vimercate) si siedono a causa delle lesioni riportate per non rialzarsi più. Oltre 11mila di questi invalidi sono bambini sotto i 14 anni e più di 500 di loro sono poco più che neonati costretti a rimanere allettati tutta la vita. Nonostante l’entrata in vigore di una legge molto dura mirata alla persecuzione dei reati di omicidio e lesioni stradali, le vittime sono in aumento ed i decessi sono destinati a superare le 3mila unità quest’anno: di questi, attualmente 39 sono bambini.