14 novembre 2018 Segnala una notizia
Il ciclismo si veste in rosa. La sesta tappa del Giro è partita da Sovico

Il ciclismo si veste in rosa. La sesta tappa del Giro è partita da Sovico

11 luglio 2018

Un Giro d’Italia tutto al femminile. Partito da Verbania venerdì 6 luglio, vedrà la sua conclusione domenica 15 a Cividale del Friuli. Ma nel mezzo, il Giro passa per la Brianza.

Mercoledì 11 luglio. Da Sovico è partita la sesta tappa del Giro d’Italia Internazionale Femminile WWT. “Ci riempie di orgoglio – dichiara il primo cittadino Alfredo Colombo – avere un’importante manifestazione mondiale e che passi per Sovico – sottolinea – probabilmente non è un caso. Il ciclismo qui è di casa. Da decenni – spiega – abbiamo eventi che si svolgono a Sovico. Questo è il più importante e non resta da sperare che non sia l’ultimo”.

Un giro in rosa, che attraverso la Brianza, per 114 km, arriva in Valtellina. Tappa finale, Gerola Alta. E di altitudine bisogna parlare. Quota 1050 m. Quello valtellinese sarà il primo arrivo in salita. Presente al via, anche l’ex ciclista Claudio Chiappucci, vincitore di un Giro d’Italia. “Quella di oggi – asserisce – è una tappa importante. Finalmente, anche le donne, cominciano a dare il loro spettacolo”.

E se di spettacolo si parla, i numeri non sono da meno. 260 le atlete per un totale di 24 squadre da tutto il mondo. E volendo fare una provocazione, la domanda viene spontanea. Il ciclismo è maschile o femminile? Ovvia la risposta. Lo sport non ha sesso.

A dimostrarlo, tramite una grande esibizione,  sono state due cugine brianzole, proprio ieri, durante la quinta tappa del Giro partita e conclusasi a Omegna. Alice Arzuffi e Maria Giulia Confalonieri. Pronti, partenza. Via. Parte la volata della giovane brianzola. Alice Arzuffi va in fuga e conquista il podio. Il primo della sua carriera. Mentre la cugina Maria Confalonieri, pur non salendo sul podio non è da meno. Portando in alto il nome della Brianza, Maria si fa valere nella volata del gruppo, chiudendo al settimo posto. “La bicicletta – asserisce l’assessore allo Sport Martina Cambiaghi – oggi è Donna“. Una valida opportunità, insomma, per dare la stessa valenza, soprattutto la stessa importanza, alle due categorie. Quella maschile e quella femminile. “Una valenza e un’opportunità per le donne – precisa l’assessore – che andrebbe data non solo al ciclismo, ma a tutti gli sport consideranti prettamente maschili”.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Massimo Chisari
Milanese di nascita, brianzolo d'adozione. Guardo il mondo attraverso la mia macchina fotografica. Osservo. Cerco. E tramite le parole, racconto. Amo il giornalismo, quello sincero perché scrivere significa smettere di respirare per raccontare con il cuore. Ho due grandi passioni. L'arte e la letteratura, quella russa soprattutto. Ma ho un unico grande amore, anzi due. I miei due cani, Hubert e Brunhilde.


Articoli più letti di oggi

Ritrovato il ragazzo scomparso: immigrato lo aiuta. Era a Roma

E' stato ritrovato a Roma, Reda Kaoutari, il 15enne scomparso il 23 ottobre scorso. A segnalare la sua presenza nella capitale un uomo di origini marocchine.

Floriani, il bullo confessa: con una lettera si scusa con la prof

A due settimane dall'accaduto, il 16enne della terza elettricisti è crollato. Convocato un nuovo Consiglio di classe per stabilire il provvedimento disciplinare con cui sarà punito

MM 5, prolungamento fino a Monza: il progetto c’è. Allevi al Ministero

E' giunto in comune lo studio di fattibilità di MM, un documento con ben 15 allegati che Allevi inizierà a studiare nei prossimi.

Agguato alla prof del Floriani: il cerchio si stringe su due studenti

Dopo lunghe e approfondite indagini, a due settimane dal fattaccio, sarebbero state individuate in due studenti le responsabilità del gesto che ha portato la scuola alla ribalta della cronaca nazionale

Negozi storici, 1.427 in Lombardia. Ecco i “pionieri” della Brianza

Sono 18 mila in Lombardia, il 2,2% di tutte le imprese, rispetto al 1,2% in Italia. Sono concentrate a Milano e Monza con circa 10 mila.