22 ottobre 2018 Segnala una notizia
Dove andare a mangiare? A Monza grande inaugurazione per il Met80

Dove andare a mangiare? A Monza grande inaugurazione per il Met80

23 luglio 2018

Il Met80 ora è ufficialmente aperto . E lo fa giocando ogni carta. Con una grande festa. Senza riserve.

Monza, domenica 22 luglio. Mirko Grassi inaugura il suo ristornate in via Ramazzotti 24. Musica e arte. Cibo, vino e bevande varie. Dalle 19 alle 24. Cinque ore di festa all’insegna del divertimento e della convivialità. Dove prima c’era un super mercato, ora c’è MET80. www.met80.com

Tre nomi. Tre volti. Un ristorante che vuol farsi (ri)conoscere. Il nome Met80 – spiega lo chef – nasce dall’accorpamento delle iniziali di chi lo gestisce”. Mirko, il padre Enrico e Teresa Rosati, la compagna di Mirko. Un nuovo ristorante il cui pubblico “può aspettarsi serenità, tranquillità, ma soprattutto qualità“. Ad asserirlo è lo chef in persona.

Ed è proprio quest’ultima, la qualità, ad essere il punto di forza del ristorante. Ingredienti scelti e selezionati. Come, ad esempio, la carne di fassona piemontese. Oppure la mozzarella. Un prodotto del tutto fresco. Lavorato a mano, secondo la maestranza pugliese, direttamente dall’azienda fornitrice “La mozzarella Mastro Casaro“. Freschezza e Bontà. Due nomi che danno un grande valore aggiunto.

Insomma, in tempi di crisi, tempo di coraggio. Classe 1988. Mirko è un giovane chef, ma con un’esperienza matura e maturata in prestigiosi posti come lo Sporting Club di Monza.  Il passo è breve. Prima dipendente, ora proprietario. L’avventura è appena iniziata, e dal nome del ristorante, il Met80, forse il Destino o forse il puro caso tra le righe cela un buon augurio. Volendo tradurre dall’inglese “met”,  participio passato di “to meet”, questi ha il significato di incontrato. Conosciuto. Soddisfatto.

E se le cose van fatte, vanno fatte bene. Un’inaugurazione, si è detto, all’insegna della musica e dell’arte. Oltre che del buon cibo.

Ed ecco l’arte. Le installazioni dell’affermato artista Anacleto Spazzapan. Tutt’attorno alla piazza, sedie colorate. Mentre una Vespa ha reso l’atmosfera vagamente rètro.

E poi la musica. A profondersi, tutt’attorno, le note della band di Rudy Smaila. Un pubblico intrattenuto a tutto tondo. Si spera, un pubblico soddisfatto.  Per maggiori informazioni www.met80.com

 

*Redazionale

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Massimo Chisari
Milanese di nascita, brianzolo d'adozione. Guardo il mondo attraverso la mia macchina fotografica. Osservo. Cerco. E tramite le parole, racconto. Amo il giornalismo, quello sincero perché scrivere significa smettere di respirare per raccontare con il cuore. Ho due grandi passioni. L'arte e la letteratura, quella russa soprattutto. Ma ho un unico grande amore, anzi due. I miei due cani, Hubert e Brunhilde.


Articoli più letti di oggi

Monza-Teramo 0-1. Zaffaroni a rischio esonero

Per il Monza ora è crisi nera. La sconfitta interna col Teramo allontana i biancorossi dalle prime posizioni e fa traballare la panchina di Marco Zaffaroni.

Monza, scippa una donna di 78 anni e manda un carabiniere all’ospedale

Il militare fuori servizio è intervenuto per difendere la signora: ne è nata una colluttazione durante la quale ha riportato una contusione al ginocchio. Il malvivente invece è riuscito a scappare

Sagra di Lissone: nel weekend giostre, bancarelle e animazione

Quattro giorni, a venerdì 19 a lunedì 22 ottobre, all'insegna del divertimento dalle 10 a mezzanotte per tutta la famiglia.

StraBassotti: che successo al Parco di Monza! Guarda le #foto

Al via della StraBassotti cagnolini di tutte le razze e provenienti da tutta Italia.

Entrano nell’ex manicomio: ragazzini rapinati e minacciati con un taglierino

Brutta avventura per tre minorenni, che si sono addentrati negli edifici abbandonati dell'ex ospedale psichiatrico di Limbiate per fare una bravata e ne sono usciti terrorizzati