Quantcast
Calcio, la Figc accoglie il ricorso del Monza contro l'esclusione dalla Serie C - MBNews
Sport

Calcio, la Figc accoglie il ricorso del Monza contro l’esclusione dalla Serie C

La Figc ha accolto il ricorso del Monza 1912 riguardo l'esclusione dal campionato di Serie C.

tifosi calcio monza ultras

Il Monza 1912 di calcio disputerà il campionato di Serie C 2018/19. Come previsto, è stato accolto dalla Commissione di vigilanza sulle società di calcio professionistiche della Figc il ricorso presentato lunedì scorso dal club biancorosso in seguito all’esclusione dalla competizione, deliberata quattro giorni prima, per la presunta inagibilità dello stadio comunale Brianteo.

A differenza degli anni precedenti, infatti, la Commissione criteri infrastrutturali della Covisoc non si era accontentata dell’agibilità concessa dal sindaco pro tempore, ma voleva quella più motivata della Commissione comunale di vigilanza. L’Amministrazione municipale aveva quindi dovuto convocare urgentemente questa commissione, che aveva espresso un parere tecnico favorevole con alcune prescrizioni (tra l’altro la Ccv ha confermato la riduzione della capienza a 4.999 spettatori per la disputa delle partite di calcio e a 7.450 per le restanti tipologie di manifestazioni). Lunedì il ricorso è stato presentato direttamente alla sede nazionale della Figc a Roma da parte del presidente Nicola Colombo e del segretario Davide Guglielmetti. Dopo quattro giorni di attesa loro due, tutti gli altri dipendenti e collaboratori e tutti i tifosi biancorossi possono finalmente tirare un sospiro di sollievo.

Tra l’altro proprio l’altroieri il Monza 1912 si è aggiudicato il nuovo bando di gara per la concessione d’uso del Brianteo e del centro sportivo Monzello. Essendo risultata l’unica società concorrente, le è bastato offrire 44 anni di durata contrattuale e 10.101 euro oltre Iva di canone annuale. In cambio della lunga durata della concessione e del ridotto canone il club biancorosso dovrà però pagare, rispetto a quanto avvenuto fino adesso, anche l’imposta di pubblicità e occuparsi pure della manutenzione straordinaria delle due strutture, ma potrà riqualificarle inserendo attività commerciali.

Oltre a quello del Monza, la Covisoc ha accolto i ricorsi del Cuneo, della Lucchese, della Pistoiese, della Triestina e del Matera, mentre ha respinto il ricorso dell’Avellino riguardante la Serie B. Cesena e Bari, in Serie B, e Reggiana, Mestre e Fidelis Andria in Serie C non hanno neppure presentato ricorso all’esclusione e dunque ripartiranno come l’Avellino dai campionati dilettantistici.

La squadra brianzola è da domenica scorsa in ritiro a Piazzatorre, in provincia di Bergamo. Dopodomani alle ore 17 disputerà a Serina, sempre in Val Brembana, la prima amichevole della stagione contro i pari categoria dell’Albinoleffe. La formazione titolare dovrebbe essere quella scesa in campo nell’ultima gara ufficiale della scorsa stagione fatta eccezione per i due giocatori ceduti che sono stati sostituiti. Dunque, ci aspetta questo Monza (4-4-2): Liverani; Caverzasi, Negro, Riva, Origlio; Giudici, Guidetti, Barba, D’Errico; Reginaldo, Cori. Lunedì, quindi, di ritorno dal ritiro, i giocatori e lo staff tecnico biancorossi saranno presentati ai tifosi al Monzello: l’appuntamento è per le 18.30. Prima dell’esordio in Coppa Italia (domenica 29 luglio al Brianteo contro il Matelica di Serie D: chi vincerà andrà a giocare per il secondo turno, domenica 5 agosto, a Padova contro la locale formazione neopromossa in Serie B) forse si organizzerà un’altra amichevole per mercoledì prossimo contro una formazione di Serie D. Il campionato partirà invece domenica 26 agosto.