14 novembre 2018 Segnala una notizia
Vimercate, aprirà in autunno il nuovo superstore Esselunga lungo la Bananina

Vimercate, aprirà in autunno il nuovo superstore Esselunga lungo la Bananina

13 giugno 2018

Moderno e all’avanguardia: così sarà il nuovo superstore Esselunga che sta sorgendo lungo la Bananina a Vimercate e che, salvo contrattempi, dovrebbe essere inaugurato il prossimo autunno.

I lavori procedono alacremente, per consegnare alla città 4.800 metri quadrati di offerta commerciale, quasi il doppio della metratura dell’attuale supermercato di via Toti che andrà in pensione contestualmente all’apertura del nuovo.

Nel dettaglio, la superficie di vendita sarà di 4.825 metri quadrati, divisi in 1800 metri quadrati per prodotti non alimentari e 3mila per gli alimentari. Previsti parcheggi a raso e interrati e anche una galleria commerciale di 195 metri quadrati all’interno della quale sorgerà sicuramente un bar, affiancato da altri negozi di cui però non si conosce nome e natura.

All’interno del superstore lavoreranno circa 150 persone, molte delle quali provenienti dal vecchio supermercato: è previsto comunque l’impiego di nuovo personale.

La nuova Esselunga rientra nel Piano Integrato di Intervento Vimercate Sud, avviato tra le polemiche durante la passata Amministrazione di centrosinistra e approvato in ultima istanza dalla Giunta pentastellata di Francesco Sartini alla fine del 2016. Nonostante l’opposizione al progetto di urbanizzazione del Movimento 5 Stelle quando era all’opposizione, subito dopo l’insediamento di Sartini nel 2016, già a settembre il costruttore, Giambelli Spa, aveva ottenuto l’autorizzazione alla realizzazione della struttura commerciale dalla Conferenza dei servizi della Regione: passaggio praticamente definitivo, una volta avvenuto il quale l’approvazione della Giunta costituiva solo un atto formale. I lavori sono così iniziati a marzo del 2017 nel campo tra la “Bananina” e via Santa Maria Molgora.

Il piano prevede l’urbanizzazione di circa 125mila metri quadrati, con la realizzazione, oltre all’Esselunga, di un’area residenziale all’interno della quale sono previste anche due torri, tre palazzine e un parco. Di questa parte del piano, in realtà, ancora non si conoscono le eventuali modifiche: il sindaco Francesco Sartini, infatti, aveva in passato preannunciato di voler avviare un nuovo confronto con gli operatori.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Eleonora D'Errico
Giornalista professionista, appassionata di scrittura, lettura e parole. Per me la vita è riassumibile in alcuni concetti basilari: posti da vedere, persone da conoscere, vite da scoprire e storie da raccontare. Amo la natura, le mie due gatte, le cose semplici e il profumo delle pagine dei libri vecchi. Sono una sognatrice e un’idealista, credo fermamente nel potere del giornalismo costruttivo e nella forza delle parole.


Articoli più letti di oggi

Ritrovato il ragazzo scomparso: immigrato lo aiuta. Era a Roma

E' stato ritrovato a Roma, Reda Kaoutari, il 15enne scomparso il 23 ottobre scorso. A segnalare la sua presenza nella capitale un uomo di origini marocchine.

Floriani, il bullo confessa: con una lettera si scusa con la prof

A due settimane dall'accaduto, il 16enne della terza elettricisti è crollato. Convocato un nuovo Consiglio di classe per stabilire il provvedimento disciplinare con cui sarà punito

MM 5, prolungamento fino a Monza: il progetto c’è. Allevi al Ministero

E' giunto in comune lo studio di fattibilità di MM, un documento con ben 15 allegati che Allevi inizierà a studiare nei prossimi.

Negozi storici, 1.427 in Lombardia. Ecco i “pionieri” della Brianza

Sono 18 mila in Lombardia, il 2,2% di tutte le imprese, rispetto al 1,2% in Italia. Sono concentrate a Milano e Monza con circa 10 mila.

Agguato alla prof del Floriani: il cerchio si stringe su due studenti

Dopo lunghe e approfondite indagini, a due settimane dal fattaccio, sarebbero state individuate in due studenti le responsabilità del gesto che ha portato la scuola alla ribalta della cronaca nazionale