21 settembre 2018 Segnala una notizia
Taglio del nastro: il San Gerardo inaugura ABIOlandia

Taglio del nastro: il San Gerardo inaugura ABIOlandia

14 giugno 2018

Prima c’è la domanda. È possibile creare un ospedale sempre più a misura di bambino? Poi c’è la risposta. Positiva: sì, con ABIO Brianza. “Siamo felici di aver realizzato questo progetto. ABIOlandia – spiega Susanna Bocceda, presidente di ABIO Brianza- ha un’indiscussa utilità sociale. Ossia, quella di garantire un’accoglienza adeguata ai bambini e alle loro famiglie”.

Monza. Mercoledì 13 giugno, 0re 18. Il direttore generale della ASST di Monza Matteo Stocco, il presidente di ABIO Brianza Susanna Bocceda e, il primo cittadino Dario Allevi, hanno inaugurato ABIOlandia. “Un parco giochi, il primo in un ospedale pubblico, che rende il nostro territorio un punto di eccellenza”. Queste le parole di Dario Allevi durante la presentazione.

Non potevano certo mancare i veri protagonisti del progetto. I bambini, che con la loro allegria hanno tagliato il nastro inaugurativo e, con i loro palloncini, hanno poi colorato il cielo lasciandoli volar via.

 

DI COSA SI TRATTA?

Un progetto ambizioso. Il primo, in Italia, realizzato in un ospedale pubblico. L’obiettivo, è quello di migliorare lo stato di benessere dei pazienti e dei loro famigliari. “Questa iniziativa – spiega Matteo Stocco – dà un contributo importante all’ambizioso progetto di realizzare un ospedale davvero a misura di bambino”

L’idea nasce grazie alla collaborazione tra l’ASST di Monza e ABIO Brianza, ossia l’Associazione Bambino in Ospedale, che si occupa di accogliere, di ascoltare e di far giocare i bambini ricoverati in ospedale.

70 mila euro i fondi raccolti ed impiegati. Una realizzazione, quella del parco giochi, progettata e seguita a titolo gratuito dall’architetto Cesare Mondelli e avvenuta in tempi record. I lavori, iniziati a maggio, si sono infatti conclusi giusto in tempo con l’arrivo dell’estate.

I bambini che transitano nell’ospedale, potranno così usufruire, fin da subito, della struttura per loro pensata. Uno spazio giochi posizionato nell’area verde della nuova palazzina accoglienza dell’ospedale. Ad ABIOlandia ci sono le altalene, lo scivolo e anche un “baby” percorso salute con la corda su cui arrampicarsi e la sbarra su cui fare le trazioni. Insomma, nel parco giochi c’è davvero di tutto. C’è anche una zona dedicata al ristoro. Un gazebo e comode panche sono state infatti pensate, per chi volesse concedersi un momento di relax all’aria aperta.

Un ospedale, insomma, che acquisisce un aspetto meno asettico e più a misura di sorriso. Quello dei bambini, ma anche quello degli adulti.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Massimo Chisari
Milanese di nascita, brianzolo d'adozione. Guardo il mondo attraverso la mia macchina fotografica. Osservo. Cerco. E tramite le parole, racconto. Amo il giornalismo, quello sincero perché scrivere significa smettere di respirare per raccontare con il cuore. Ho due grandi passioni. L'arte e la letteratura, quella russa soprattutto. Ma ho un unico grande amore, anzi due. I miei due cani, Hubert e Brunhilde.


Articoli più letti di oggi

Tragico tamponamento in Tangenziale Est, muore 36enne

Sul luogo dello scontro sono intervenuti i vigili del fuoco, diversi mezzi del 118, i carabinieri e la polizia stradale. Alle forze dell'ordine ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente.

Linea Monza-Molteno-Lecco: treni fermi per lavori da stasera a lunedì

Sarà sospesa la circolazione tra Monza e Villasanta, per consentire il rinnovo completo dei binari della stazione di Monza.

Camion finisce di traverso: bloccata una carreggiata della Valassina

Camino si ribalta e manda in tilt il traffico. Un ferito grave, mentre un altro lieve. Sul posto vigili del fuoco e gli uomini della stradale.

Milano-Meda, al via le prove di carico sul ponte sotto esame di Cesano

La prova di carico statico viene effettuata tramite il posizionamento di autocarri (in questo caso 4 in totale) in modo da acquisire dati attraverso dei sensori.

Ponte sul Lambro chiuso al transito per “gravi anomalie”: ma c’è chi passa!

Il ponte è chiuso al transito di pedoni e veicoli, ma la gente se ne infischia e scavalca a suo rischio e pericolo.