27 Luglio 2021 Segnala una notizia
Malaspina resta in carcere: decisione del Tribunale del Riesame

Malaspina resta in carcere: decisione del Tribunale del Riesame

15 Giugno 2018

Ha presentato istanza per uscire dal carcere, ma il Tribunale del Riesame di Milano glielo ha respinto, Giuseppe Malaspina, imprenditore brianzolo arrestato a fine maggio insieme al suo entourage di collaboratori e professionisti, a seguito di una maxi inchiesta su un presunto “sistema” di false fatture e frode che ha visto indagate oltre trenta persone in totale, firmata dal Pm di Monza Salvatore Bellomo.

Secondo l’accusa, utilizzando società cartiere costituite ad hoc, l’imprenditore avrebbe ripetutamente svuotato altre società del loro patrimonio, facendole fallire, per mettere via via al sicuro il suo ingente patrimonio, fatto di proprietà e denaro, per un totale di 100 milioni di euro. Inizialmente, insieme ai suoi legali, Malaspina si era avvalso della facoltà di non rispondere durante suo interrogatorio di garanzia, perchè gli avvocati non avevano avuto sufficiente tempo per leggere i capi di accusa, oltre 130 quelli in ordinanza a vario titolo mossi agli indagati, preannunciano che avrebbe potuto chiedere di essere sentito successivamente. In realtà ha poi optato per un’istanza al Riesame, sostenendo che non vi sarebbe stata alcuna esigenza cautelare oltre alla mancanza di prove per alcune accuse mosse a suo carico.

I giudici però non hanno ritenuto di avvolgere la sua istanza, respingendola al mittente. Se i legali ritenessero, potrebbero ora muoversi per far valere le proprie ragioni in Cassazione. Nessuna risposta positiva anche per uno dei più stretti collaboratori dell’imprenditore, anche lui presentatosi al Riesame con istanza di scarcerazione, mentre per altri collaboratori si attende ancora la decisione dei giudici. Gerardo Perillo,ex magistrato della fallimentare e avvocato di Malaspina, anche lui in carcere, a quanto appreso avrebbe presentato invece ricorso in Appello dopo aver chiesto al giudice di essere scarcerato a seguito del suo interrogatorio.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi