25 giugno 2018 Segnala una notizia
La crescita di un’azienda B2B dipende anche dalla strategia digitale

La crescita di un’azienda B2B dipende anche dalla strategia digitale

11 giugno 2018

La rivoluzione digitale ha trasformato il modo di fare marketing di molte aziende, anche nel B2B. Blog, email marketing e social media sono strumenti sempre più utilizzati dalle imprese per creare e consolidare il contatto con i clienti. Tuttavia, in gran parte dei casi, si tratta di un’evoluzione parziale, in cui i nuovi strumenti convivono con mentalità obsolete che ne limitano la potenzialità.

Eppure, la loro adozione in modo pianificato e strategico è oggi l’unico modo di realizzare una crescita rilevante per le imprese B2B che vogliono mantenere o incrementare la loro importanza sul mercato nell’immediato futuro. Il punto di partenza è avere più fiducia nelle risorse offerte dai mezzi digitali, pianificandoli in modo strutturato, creando e seguendo una strategia precisa.

Perchè è importante una digital strategy

Avere una strategia è fondamentale per ottenere buoni risultati attraverso il digitale.

Un errore comune sta infatti nel pensare al marketing online in modo frammentato, realizzando sporadicamente qualche attività sul web o utilizzando un solo canale alla volta, senza coordinare social media, sito web, blog e newsletter.

Altro sbaglio frequente nel marketing B2B, è scegliere in modo arbitrario i messaggi da trasmettere attraverso le attività digital, a seconda della percezione personale, senza avvalersi di analisi e di dati che aiutino a capire il momento di mercato.

Inoltre, viene quasi sempre tralasciato il confronto con altri reparti aziendali, come il Sales, perdendo un’utile fonte di informazione diretta rispetto ai clienti reali.

Creare una strategia digitale permette di evitare tutti questi errori, organizzando un piano multicanale di attività, in collaborazione e condivisione con l’intera azienda, strutturato nel tempo e negli obiettivi.

Strutturare i contenuti digitali: inbound marketing

Nel digital marketing B2B, i contenuti rappresentano il cuore di ogni strategia.

Ma questi, da soli, non bastano a portare risultati: occorre creare attorno ad essi una struttura forte in termini di diffusione, obiettivi e misurazione dei risultati.

L’approccio inbound interviene proprio in questo senso: aiuta a scegliere i contenuti più rilevanti per il target, a diffonderli sui canali giusti nei tempi più opportuni e permette di analizzare i risultati in tempo reale, ottimizzando le attività di marketing successive. Per questo è un approccio che non può mancare in una strategia digitale di successo.

Generare lead grazie alla pianificazione

Uno dei modi migliori per promuovere un’azienda B2B è attivare un piano di content marketing che le permetta di entrare in contatto con nuovi prospect mentre navigano sul web.

Avere una digital strategy permette di pianificare in modo integrato la diffusione dei contenuti pubblicati sul blog aziendale, indicizzandoli sui motori di ricerca secondo le parole chiave più cercate dai potenziali clienti, promuovendoli sui social media oppure su siti di settore. Così, sarà più facile per l’azienda farsi trovare, generare interesse nei confronti del contenuto proposto e generare nuovi lead dal sito.

Poiché nel B2B accade raramente che l’acquisto si realizzi al primo contatto, il passo successivo che la strategia digitale deve prevedere è un’attività di lead nurturing, per fidelizzare e far crescere i futuri clienti.

Misurare i risultati della strategia

Grazie al digitale è facile ricavare una gran quantità di informazioni relative alle attività di marketing realizzate online e quindi misurare con precisione i risultati. L’analisi di questi dati è importante affinché le iniziative pianificate siano sempre più performanti, ottimizzando in tempo reale strumenti e modalità di promozione.

La digital strategy B2B va infatti considerata una mappa in divenire che orienta le attività e si aggiorna in modo dinamico in base alle evoluzioni del mercato. Ed è proprio nella flessibilità che risiedono la forza e l’opportunità di crescita offerte alle aziende che scelgono di investire nel marketing digitale.

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

Seregno. “Re” Alberto Rossi è il nuovo sindaco di Seregno

L'affluenza non arriva nemmeno al 50%, come previsto, ma i seregni hanno scslto da chi farsi guidare: Alberto Rossi

Seveso, Luca Allievi stravince: il Municipio va alla Lega

Seveso da oggi ha un sindaco leghista: Luca Allievi, 43 anni, eletto con più del 60% delle preferenze. I festeggiamenti nella nottata del ballottaggio.

Atletica Desio vince la 58° Monza Resegone. La classifica (ufficiosa)

Atletica Desio, FotoColombo Merate, squadra A della Me.Pa. Assicurazioni Monza: eccole le prime tre della Monza-Resegone 2018. Tutta la classifica. E le FOTO.

Ballottaggi Brianza: Rossi festeggia a Seregno, Troiano rieletto a Brugherio, Allievi sindaco a Seveso, Veggian a Carate e Pagani a Nova

-

Nova Milanese al ballottaggio. Fabrizio Pagani è il nuovo sindaco

Si conclude il ballottaggio e Pagani diventa il nuovo sindaco di Nova Milanese