29 Luglio 2021 Segnala una notizia
Inchiesta Malaspina: i collaboratori del costruttore iniziano a parlare

Inchiesta Malaspina: i collaboratori del costruttore iniziano a parlare

26 Giugno 2018

Sarà interrogata oggi, in carcere a San Vittore, Fabiola Sclapari, avvocato, arrestata lo scorso 21 maggio nell’ambito dell’inchiesta sul presunto giro di false fatturazioni e frode che ha portato all’arresto dell’imprenditore brianzolo Giuseppe Malaspina (e di altre 20 persone), di cui Sclapari era collaboratrice.

A quanto si è appreso, i primi “faccia a faccia” con il Pm Salvatore Bellomo, titolare dell’inchiesta insieme alla collega Giulia Rizzo, sarebbero stati chiesti dagli avvocati difensori degli indagati, dopo la decisione del Tribunale del Riesame di Milano di respingere le loro richieste di scarcerazione.

Ai domiciliari, dopo essere stato sentito dal Pm, è già andato Roberto Licini, indicato nelle indagini come il responsabile finanziario degli affari di Malaspina. Come a lui i domiciliari sono già stati concessi anche al commercialista Salvatore Tamborino e l’ingegnere Cesare Croce, anche loro ascoltati dagli inquirenti.

Nessuna richiesta di interrogatorio è stata invece avanzata dal costruttore e da due suoi collaboratori, il socio Giorgio Spinelli e il commercialista Antonio Ricchiuto. Tutti si sono visti rigettare dal Tribunale milanese la richiesta di scarcerazione, ed è possibile che una volta lette le motivazioni, ricorrano in Cassazione. L’unica a non presentare alcun ricorso è stata la ex moglie di Malaspina, Adriana Foti. Atteso invece l’esito dell’Appello presentato dall’avvocato, ex magistrato fallimentare, Gerardo Perillo.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Valentina Rigano
Nata a Milano nel '78', cresciuta in provincia di Monza e Brianza, sangue siculo-austro-serbo-toscano nelle vene, mi sento cittadina del mondo grazie alla passione per i viaggi passatami dai miei genitori. Studente irrequieta, ho scoperto la meraviglia del ricercare la verità degli accadimenti nel 2001. Grazie a un coraggioso direttore, ho iniziato dalla "cronaca di un marciapiede rotto", per arrivare a nera e giudiziaria passando dallo sport in tv, approdando alla famiglia MB News oltre che a collaborazioni con un'agenzia di stampa ed un quotidiano nazionali. Scrivere è la mia passione, un lavoro e anche un po' una missione:). Amo tutte le forme di sport e nel tempo libero mi rilasso in lunghi giri in auto cantando Ligabue a squarciagola o leggendo un buon libro spaparanzata in qualche parte del mondo, meglio se ci arrivo su un'auto senza finestrini o facendo l'auto stop! Mi direi "cronicamente combattiva, femminista progressista che rovescia le tazze di caffè e inciampa costantemente nei gradini e che sogna un faro circondato dal mare in tempesta dove scrivere libri...Un sacco di gradini per cadere"!!


Articoli più letti di oggi