17 dicembre 2018 Segnala una notizia
Il giorno in cui il brodo divenne una "Star": l'azienda di Agrate compie 70 anni

Il giorno in cui il brodo divenne una “Star”: l’azienda di Agrate compie 70 anni

14 giugno 2018

C’era un tempo in cui il brodo non era ancora una “Star”… Da allora sono passati 70 anni.

Era il 19 giugno del 1948 quando Regolo Fossati fondò in Brianza lo stabilimento conosciuto oggi in tutto il mondo: lo aprì a Muggiò, mentre solo negli anni sessanta si trasferì ad Agrate Brianza, dove per anni ha riempito l’aria di un acre aroma di brodo e dove resta ancora oggi, pur nei piccoli e grandi stravolgimenti e terremoti che ne hanno visto cambiare nel corso degli anni l’immagine.

MA CHI È LA “SIGNORA DEL BRODO”?

E 70 anni sono un periodo lunghissimo, se si pensa a cosa e quanto sia cambiato da allora, partendo dalle mode. Quella della fine degli anni Quaranta è sottolineata degnamente sulla confezione del dado, dalla “donnina” dalla cotonatura bon ton e perfetta, con il filo di perle al collo, che ci guarda sorridente mentre assaggia il brodo. Come tanti altri volti pubblicitari rimasti nella storia (che dire del bimbo della confezione del cioccolato Kinder o dei muscoli di Mastrolindo?) anche quella donnina è diventata una vera e propria icona.

Presente sugli schermi e nelle case degli italiani dal 19 giugno 1948, anche lei spegne in questi giorni 70 candeline. Ma attenzione, non si tratta “solo” di un disegno: perché la “signora del dado” è colei che ha dato il nome e il volto al marchio che ha portato la Brianza nel mondo. Il ritratto è della signora Lucia, moglie del pittore Leonildo Debbia, scomparso nel 1998, brianzolo anche lui. E il suo nome, come il nome dell’azienda, ovvero Star, è la traduzione del nome della consorte di Regolo Fossati, il fondatore, che si chiamava Stella.

SETTE DECENNI, TRA INVENZIONI CRISI E NOVITÀ

Dalla nascita del brodo sono passati anni che sembrano secoli, anni di sconvolgimenti sociali e proteste rivoluzionari durante i quali la Star ha portato sulle tavole degli italiani il Gran Ragù, il Pesto Tigullio, tè, tisane e infusi, arrivando ai Saikebon fino al brodo liquido in brick. Lungo le linee produttive, i sette decenni hanno portato anche a diversi stravolgimenti industriali, con il riflesso che la crisi ha avuto sulle aziende italiane, la vendita alla spagnola Gallina Blaca, il taglio del personale, ma anche con la recente inaugurazione della nuova linea produttiva di brodo liquido nella fabbrica di via Matteotti ad Agrate, con un investimento di 30 milioni di euro.

Mentre i vertici aziendali con grande entusiasmo si propongono nuovi ambiziosi traguardi, lavoratori e sindacati sperano di fermare l’emorragia di posti, la “signora del dado” continua a scrutare tutti dal frigo, reggendo con grazie il cucchiaio e sfoggiando il suo look bon ton, del tutto ignara sei suoi 70 anni.

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Eleonora D'Errico
Giornalista professionista, appassionata di scrittura, lettura e parole. Per me la vita è riassumibile in alcuni concetti basilari: posti da vedere, persone da conoscere, vite da scoprire e storie da raccontare. Amo la natura, le mie due gatte, le cose semplici e il profumo delle pagine dei libri vecchi. Sono una sognatrice e un’idealista, credo fermamente nel potere del giornalismo costruttivo e nella forza delle parole.


Articoli più letti di oggi

L’ufficio legale Cisl diventa centro contro le discriminazioni e le molestie

La Cisl Monza e Brianza ha scelto di intervenire nell'ambito delle molestie e delle discriminazioni sul lavoro, aprendo un centro di supporto legale.

Monza, Anni Azzurri: risvolti etici e deontologici nella professione dell’assistente sociale

Venerdì 15 giugno alla residenza Anni Azzurri Villa Reale di Monza si terrà un incontro dedicato agli assistenti sociali per approfondire gli aspetti etici legati al ruolo degli operatori sociali in Rsa.

Monza-Albinoleffe 1-1. Brocchi: “Non guardo la classifica”

È finito come l’ultima volta in campionato il derby disputato allo stadio Brianteo: 1-1, un risultato che, a differenza di 4 stagioni fa, è da disprezzare perché i bergamaschi sono all’ultimo posto del girone,

La Saugella Monza firma la quinta: Brescia battuta 3-1

Monzesi vincenti nell’ultima casalinga del 2018 grazie ad una prova maiuscola nel muro-difesa guidata da una super Arcangeli.

Monza, ex calciatore denuncia dirigente di molestie

Data la natura delle accuse, la Società A.C. Monza è in attesa che si faccia chiarezza in merito alle vicende denunciate.