Attualità

Desio, 30mila euro di debiti per un affitto non pagato: sfrattato con la forza

Venti Carabinieri sono dovuti intervenire in via Don Bonzi, sfondando la porta, per sgomberare un appartamento Aler occupato da un uomo di 56 anni

carabinieri-auto-militari-4-mb

Alla fine hanno dovuto portarlo fuori con la forza. I Carabinieri della Compagnia di Desio sono dovuti intervenire in venti giovedì mattina 14 giugno in via Don Mauro Bonzi a Desio, per procedere allo sgombero di un uomo di 56 anni che occupava un appartamento di proprietà di Aler insieme al figlio di 33 anni.

Il motivo? L’uomo non pagava l’affitto da anni, tanto da aver accumulato un debito superiore ai 30mila euro.

Dopo diverse sollecitazioni e tentativi di risolvere la faccenda in maniera più soft, i militari hanno dovuto procedere con la forza, cosa per niente facile dal momento che l’inquilino non ne voleva sapere di abbandonare i locali: alla fine, per permettere all’ufficiale giudiziario di concludere lo sfratto, hanno dovuto sfondare la porta. L’uomo è stato così anche denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.

La situazione preoccupava da tempo tutti i condomini, che già avevano vissuto momenti simili in passato: in qualche occasione, l’uomo aveva minacciato di fare esplodere una bombola del gas o di buttarsi dal balcone.

Più informazioni