19 Marzo 2019 Segnala una notizia
Avis Burago in festa: sabato lo spettacolo “Dona un sorriso a chi dona”

Avis Burago in festa: sabato lo spettacolo “Dona un sorriso a chi dona”

12 Giugno 2018

Una grande serata di spettacolo “Dona un sorriso a chi dona” con i comici di Zelig-Colorado: è questo l’evento che Avis Comunale Vimercate organizzerà domenica 17 Giugno, in occasione della Giornata Mondiale del Donatore di Sangue e per festeggiare i 42 anni di Fondazione del Gruppo Avis Burago Molgora.

L’evento, ad ingresso libero, si svolgerà presso l’Oratorio S. Giovanni Bosco di Burago Molgora a partire dalle 21:00. Dona un sorriso a chi dona sarà condotto da Steve Vogogna con la partecipazione di Matteo Iuliani (Bruschetta), Giancarlo Barbara e Margherita Antonelli.

La serata prevede, oltre allo spettacolo, la premiazione di 39 Donatori (che hanno raggiunto significativi traguardi in termini di anzianità associativa e numero di donazioni) sui 105 soci attivi dell’Avis di Burago Molgora.

“Abbiamo voluto dedicare – spiega il presidente dell’Avis Comunale Vimercate,  Sergio Valtolina – una serata diversa e divertente ai nostri donatori e a tutti i cittadini degli 8 comuni della nostra AVIS. Lo spettacolo è in primo luogo un modo semplice per ringraziare chi, da tanti anni o anche da meno tempo, dona sangue in modo solidale e altruistico, contribuendo alla salute dei malati e garantendo quindi ai nostri ospedali un indispensabile farmaco salvavita. In secondo luogo, questa simpatica occasione ci permette di avvicinarci a tanti giovani, perché è a loro che ci vogliamo rivolgere dal momento che AVIS, complice anche l’invecchiamento generale della popolazione, ha sempre necessità di nuovi donatori. E chi meglio di un giovane può diventarlo?”.

AVIS  BURAGO MOLGORA

Fondata l’11.04.1976 grazie alla volontà ed impegno di Sergio Besana primo e attuale Capogruppo con il sostegno dell’allora Sindaco Sig. Cesare Vergani e dai soci Rino Crescini Capogruppo dal 1984 al 2001, Luigi Mazzolari, Ottavio Tanzi e Giustina Villa dell’Avis locale. All’atto della fondazione si contavano 45 iscritti.

Varie le iniziative di sensibilizzazione rivolte alla popolazione attraverso le tradizionali Feste del Donatore, manifestazioni sportive, lettere auguri ai 18enni e collaborazione con le scuole attraverso i progetti “AVIS@SCUOLA” per le classi quinte della Scuola Primaria e “Apri gli occhi, fai la differenza” per le secondarie di primo grado e la partecipazione al “Concorso crea la copertina del Diario Avis”, Diario che viene distribuito gratuitamente a tutti gli alunni della scuola secondaria di primo grado del nostro territorio e per l’Anno Scolastico 2018/2019 ne stiamo predisponendo 2515.

Foto apertura archivio MBNews

 

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" sarai aggiornato in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Fonte Esterna
Questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di MBNews, ma è un testo proveniente da fonte esterna e pubblicato integralmente e/o parzialmente ma senza averne cambiato il senso del messaggio contenuto.


Articoli più letti di oggi

Polizia di Stato, Angelo Re promosso: “Monza e l’azione mi mancheranno”

Sempre in prima linea, in strada con i suoi uomini, “per dare il buon esempio”. Intervista al dottor Angelo Re, promosso al grado di Dirigente Superiore

Busnago, cucciolo attaccato e dilaniato da un cane libero nel pratone

Cucciolo di yorkshire sbranato da un labrador liberatosi dalla presa del guinzaglio in un prato a Busnago: la rabbia del padrone.

Pordenone-Monza 1-1: D’Errico recupera il risultato ma poi spreca

I biancorossi, sotto 1-0, chiudono il primo tempo in parità grazie alla rete di D'Errico. Nel secondo tempo il capitano spreca il rigore del possibile 1-2.

Bancarelle di Monza e Brianza: a Lissone domenica 31 marzo

Appuntamento in via Santuario e in via Luini con orario continuato dalle ore 9,00 alle ore 19,00.

San Gerardo: nuovi percorsi di presa in carico per epatite C e tumori gastro-enterici

Nuovi interessanti prospettive si aprono per i pazienti affetti da epatite C e forme neoplastiche gastro enteriche: due modelli di presa in carico che vedono la collaborazione stretta tra medico ospedaliero e medico di famiglia.