26 Febbraio 2021 Segnala una notizia
Bernareggio, bimbi aggrediti dagli alani: ancora ricoverati, ma non in pericolo

Bernareggio, bimbi aggrediti dagli alani: ancora ricoverati, ma non in pericolo

4 Giugno 2018

Sono ancora ricoverati, ma non in gravi condizioni, i bambini di 6 e 10 anni che sabato 2 giugno sono stati aggrediti da due alani nel giardino dei vicini. I piccoli hanno riportato ferite al collo, alle braccia e alla testa, ma nessuno dei due si trova in condizioni preoccupanti: se la caveranno in circa 20 giorni.

L’aggressione si è verificata in un quartiere di Bernareggio, dove i bambini abitano insieme ai genitori, accanto alla villa dei proprietari dei cani. Le due famiglie, oltre a essere vicine, sono anche amiche, tanto che i bimbi si trovavano a casa dei vicini per giocare con il loro figlio di 3 anni. La nonna, che aveva in custodia il piccolo, non si è resa conto che i due alani non fossero tenuti al sicuro, come invece accadeva di solito, ed erano invece liberi nel giardino. Così i due bambini, quando li hanno visti correre verso di loro, si sono spaventati e forse è stato questo a far diventare aggressivi i due animali, che li hanno così aggrediti e morsi.

È stata la mamma del bimbo di 3 anni, nonché la padrona dei cani, a evitare il peggio mettendosi in mezzo tra i bambini e gli animali, allontanandoli e dando poi subito l’allarme. I piccoli sono stati trasportati d’urgenza all’ospedale Niguarda di Milano, dove si trovano ricoverati, mentre gli alani sono stati sequestrati e si trovano ora in custodia presso un canile di Lissone: ancora non si sa cosa ne sarà di loro, anche se sembra improbabile che potranno fare ritorno a casa.

Condividi questa notizia

Facebook & Newsletter

Cliccando sulla Pagina Facebook Ufficiale di MBNews e mettendo "MI PIACE" ti aggiorniamo in maniera esclusiva ed automatica su tutte le NEWS. Se vuoi beneficiare delle nostre promozioni e degli sconti che i nostri clienti riservano a te, iscriviti subito alla Newsletter.
Eleonora D'Errico
Giornalista professionista, appassionata di scrittura, lettura e parole. Per me la vita è riassumibile in alcuni concetti basilari: posti da vedere, persone da conoscere, vite da scoprire e storie da raccontare. Amo la natura, le mie due gatte, le cose semplici e il profumo delle pagine dei libri vecchi. Sono una sognatrice e un’idealista, credo fermamente nel potere del giornalismo costruttivo e nella forza delle parole.


Articoli più letti di oggi