Attualità

Barlassina, tabaccaio minacciato dai ladri li mette in fuga a bastonate

Brandendo una pistola hanno intimato il titolare di consegnare loro il denaro, ma il 50enne, intuendo si trattasse di un giocattolo, è riuscito a cacciarli

carabinieri-13-mb-1

Ladri messi in fuga a bastonate. È successo nel pomeriggio di mercoledì 20 giugno in una tabaccheria di Barlassina, dove il titolare, minacciato dai ladri, è riuscito a mantenere il sangue freddo per cacciarli.

I malviventi sono entrati in azione verso le 16. Dopo essere scesi da un furgone, sono entrati nella tabaccheria Morabito di Corso Milano con il volto coperto e puntando una pistola verso il titolare, un 50enne, lo hanno minacciato di consegnare i soldi.

A quel punto, il titolare ha intuito si trattasse di una pistola giocattolo e impugnando una mazza di legno ha affrontato uno dei due banditi, mentre l’altro ha approfittato per raggiungere la cassa e rubare 150 euro. I due, intuendo che si metteva male, sono usciti dall’esercizio, risalendo a bordo del furgone per scappare. Il titolare, però, li ha seguiti fuori e ha preso a bastonate anche il mezzo, riuscendo a rompere anche lo specchietto laterale. I malviventi, a tutto gas, sono fuggiti in direzione Seveso.

Subito dopo, allertati dal 50enne, sono arrivati i Carabinieri della Compagnia di Seregno. Si sospetta che la coppia possa essere la stessa che ha messo a segno colpi simili nei giorni scorsi nella provincia di Como.

Più informazioni